menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reyer Venezia - Acea Roma: risultato finale e tabellino della partita

Gli orogranata sconfiggono i capitolini per 83 a 69. Ma la notizia più importante è che la truppa di Mazzon ora è matematicamente ai playoff. Il coach: "Questi ragazzi hanno il fuoco dentro"

L'Umana Reyer vince con Roma e strappa un pass per i playoff. Serata che sa di vera impresa per una neopromossa. Alla fine é festa grande in mezzo al campo per gli orogranata che ricevono il virtuale abbraccio dei 4300 presenti anche oggi al Palaverde.

"Voglio ringraziare questi ragazzi che stanno continuando a dimostrare giorno dopo giorno che hanno dentro questo fuoco e questa mentalità vincente - l'analisi di coach Mazzon - Loro ci hanno messo tanto e meritano questo premio. Bravi tutti nei momenti facili e in quelli difficili. Dopo una sconfitta, con vari problemi di infortuni, complimenti a loro. Aver raggiunto i playoff a 4 dalla fine é un premio per la squadra, per tutto lo staff e soprattutto per una società che sta portando avanti un grande progetto. Abbiamo un presidente che fa degli sforzi enormi, da solo, per riportare la squadra a questi livelli".

Umana Reyer che all'ultimo momento deve rinunciare a Bryan e manda nei 12 Candussi mentre c'é invece Clark. E' proprio il rientrante play a mettere il canestro del sorpasso (8-7) al 3'30" dopo un avvio in cui gli ospiti partono bene. L'Umana va anche a +3 grazie alla ripartenze in velocità mentre si accende un bel duello sotto le plance tra Szewczyk e Varnado che si regalano stoppate a vicenda. Con la tripla di Clark l'Umana vola a +5 (19-14) e con quella di Young a +6 (22-16). Sale l'incitamento quando il capitano infila i liberi del +8 (massimo vantaggio). Mazzon dà il via alle rotazioni e Roma recupera terreno (27-22).

L'Umana torna a +7 in apertura di secondo quarto (31-24) grazie a Tamar Slay che sbroglia la matassa in più di una circostanza. Sale l'intensità in campo e entrambe le formazioni volano su ogni palla vagante. La bomba di clark vale il +10 al 14' (36-26) e quella di Young il +13 (39-26). Roma però rialza la testa e con Tucker trova la bomba del 39-31 a 2'53" che consiglia Mazzon di chiedere time out. Ci mette un attimo Roma ad annullare lo svantaggio. Datome accorcia ulteriormente e riapre la gara (39-35) prima della risposta da 3 di Allegretti. E' peró di Tucker la bomba del -1 a 26" dall'intervallo (42-41).

Alvin Young apre il terzo quarto mentre Slay si ripresenta in campo con un cerotto al sopracciglio. Szewczyk segna il +5 mentre Varnado e Fantoni commettono il loro terzo fallo uno dopo l'altro. Young realizza il suo millesimo punto in serie A (48-43). L'Umana prova a riallontanarsi con la tripla di Szewczyk (51-45) ma Varnado fa valere il suo dinamismo sotto le plance prima di commettere il 4 fallo che costringe Calvani a richiamarlo in panchina. L'Umana spreca due contropiedi ma trova comunque falli e i liberi del 56-47 con uno scatenato Young.

La tripla di Clark vale il 59-47 a 3'20" dalla penultima sirena. Ancora il play orogranata buca la retina e poi regala il layup per la schiacciata di Bowers (63-49) che fa schizzare in piedi gli oltre 4000 del Palaverde. Quando Clark infila di nuovo la tripla é +17. Devastante il parziale che porta al nuovo massimo vantaggio con Bowers (70-51) sul quale si chiude la terza frazione.

L'Umana apre l'ultima frazione con i canestri del +23 mentre un battagliero Magro si prende comunque gli applausi quando esce per 5 falli. La Reyer molla inevitabilmente la presa e commette qualche leggerezza ma Roma fatica a trovare il canestro. C'é ancora spazio per la tripla di Meini e la stoppatona di Szewczyk su Datome lanciato in contropiede e pronto a schiacciare. Finisce con la grande festa orogranata, il debutto di Candussi, la standing ovation del pubblico e una larga vittoria. Tutta la squadra attende in campo il finale da Avellino fino all'urlo liberatorio che equivale alla conquista matematica dei playoff.

"E' una grande gioia essere lì e vedere alcuni giocatori cosí migliorati é una soddisfazione doppia - commenta un raggiante Mazzon - La trasformazione dopo l'intervallo? Tra il secondo e il terzo quarto abbiamo sistemato grazie a Walter De Raffaele alcune cose tattiche che hanno dato la svolta. L'aver saputo contenere i loro lunghi? Gli americani dicono che non é importante quanto grande sei ma quanto grande giochi. Molti di questi giocatori sono stati scelti con il microscopio. C'é un lavoro dietro realmente certosino e questi sono i risultati".

 

22/04/2012 - Umana Reyer - Acea Roma 83-69

Umana Reyer: Clark 20, Allegretti 3, Tomassini, Slay 6, Szewczyk 7, Meini 3, Young 23, Fantoni 6, Bowers 13, Rosselli 2, Magro, Candussi. All. Mazzon

Acea Roma: Tonolli, Mordente 4, Crosariol, Datome 22, Kakiouzis, Gordic 8, Maestranzi, Tucker 16, Varnado 13, Slokar 6. All. Calvani
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento