Grandinata romana di triple sulla testa della Reyer, Acea troppo forte

Kakiouzis guida la truppa di coach Lino Lardo verso la vittoria con cinque canestri pesanti su cinque tentativi. La Reyer, nonostante l'orgoglio, non ha mai avuto l'inerzia della partita in mano

L'Umana Reyer esce sconfitta dal campo di Roma, sotterrata da un uragano di triple (14 su 24 alla fine) che permettono ai capitolini di condurre praticamente per tutto l'incontro. Va tutto per il verso giusto ai padroni di casa, mentre l'Umana Reyer fatica a tener testa all'Acea pur restando sempre aggrappata alla partita riuscendo in più di un'occasione ad impattare ma senza andare oltre.

INIZIO DIFFICILE - Reyer in maglia bianca con Bryan in quintetto. L'Umana parte sul 0-4. Ci mette peró solo due minuti Roma a ribaltare la situazione (12-6) con due triple che puniscono la difesa a zona orogranata. Sale in cattedra Crosariol per i romani che al sesto minuto si portano sul 16-6 mentre Mazzon spedisce in campo Szewczyk. Roma si porta sul +14 (25-11 a 1'13" dalla prima sirena) con la Reyer che fatica a contenere le offensive dei capitoline. Non cambia la musica con Roma che vla sul 28-11. La Reyer dà segni di vita con Meini che realizza la tripla del 28-14.

LA RISALITA OROGRANATA - Roma indovina tutto come conferma la tripla di Tonolli che apre il secondo quarto. Sembra tutto facile per Roma che si porta sul 31-15 mentre la Reyer perde anzitempo Bowers a causa di  una botta al ginocchio. I capitolini continuano ad avere percentuali altissime che sfiorano il 70 per cento sia da due che da tre (34-18). Tre liberi di Slay risollevano l'Umana (34-23 al 15') mentre la cinquantina di supporters orogranata al seguito si fa sentire. Young riporta l'Umana sul -9 (34-25). Ancora il capitano limita ulteriormente il divario (34-26). Continua il break reyerino che riapre la partita (34-32) mentre calano le percentuali realizzative di Roma. Sul -2 coach Lardo si fa sanzionare il tecnico e l'Umana si porta sul -1 (34-33). Roma sblocca il punteggio con due triple e si riporta sul 40-33. Gli arbitri sanzionano un altro tecnico, questa volta a Mordente, e l'Umana si riporta sul -1 (40-39) grazie ai 4 liberi traformati da Rosselli mentre il pubblico di casa si lamenta con gli arbitri.  

GRANDINANO LE TRIPLE - In apertura di terzo quarto l'Umana aggancia i padroni di casa (42-42). Viene però sanzionato fallo antisportivo a Slay. E' però Szewczyk (15 punti per lui) a tenere a contatto la Reyer (46-46). Al 25' Roma si porta sul +5 (51-46). La seconda bomba orogranata arriva con Clark da 9 metri (53-49) che realizza i suoi primi punti. Ma Kakiouzis risponde per Roma e Mazzon chiama time out. Adesso è Young a tenere viva l'Umana (55-51) ma continua la grandinata di triple (11/17) dei Romani che si portano sul 65-53 a 1' dalla terzultima sirena. Non bastassero le triple già piovute sulla testa dell'Umana arriva anche quella a fil di sirena che chiude il quarto sul 68-59.

FINALE GIALLOROSSO - Roma si porta sul +14 in apertura di ultimo quarto. Il margine è fin troppo comodo per i romani che a 5' dalla fine sono ancora sul +10. La Reyer prova il tutto per tutto affidandosi alla difesa a zona. Va però tutto bene a Roma che anche quando sbaglia trova rimbalzi importanti e centra l'ennesima tripla (80-69 a poco più di 1' dalla fine).  L'ultimo sussulto orogranata porta al -6 ma un antisportivo sanzionato a Young nell'ultimo minuto permette a Roma di chiudere comodamente l'incontro.

 

IL TABELLINO

Acea Roma: Dedovic 17, Maestranzi 2, Kakiouzis 23, Gordic 13, Tucker 15, Tonolli 3, Mordente, Crosariol 14, Staffieri ne, Gorrieri, Slokar 2. All. Lardo
Umana Reyer: Meini 5, Young 15, Rosselli 7, Clark 12, Slay 19, Allegretti, Tomassini 1, Fantoni, Szewczyk 19, Bryan, Bowers 2, Magro. All. Mazzon

Risultato finale: 89-80

Parziali: 28-15; 40-39; 68-59

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento