menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reyer Venezia contro Canadian Solar Bologna: risultato e sintesi del match

Gli orogranata battono la Virtus al Palaverde per 71 a 66, con una grande rimonta nell'ultimo quarto. La classifica ora sorride sempre più. Coach Mazzon: "Due punti che sono merito di tutti"

L'Umana Reyer compie un'altra impresa e supera anche la Canadian Solar Bologna grazie a un'entusiasmante rimonta nell'ultimo quarto. La classifica per gli orogranata continua a sorridere, piazzandosi a +2 rispetto alla Virtus e alla Scavolini Pesaro. Con 32 punti ora la squadra lagunare si trova appaiata a Milano e Sassari, con una sola vittoria in meno in confronto a Cantù. Davanti a tutti Siena, che oggi riposava.

AVVIO IN GRANDE SPOLVERO - Nonostante l'infortunio della settimana scorsa Clark c'è, e Mazzon lo spedisce subito in campo. L'avvio degli orogranata è veemente. L'Umana parte con un 8-0 dopo poco più di 2'. Il primo canestro di Bologna é una tripla di Douglas-Roberts dopo 3' ma risponde subito Magro, spedito sulle tracce di Gigli. E' poi Szewczyk a timbrare la tripla del 13-3 al 5'. Mazzon dá spazio alle rotazioni e trova buone risposte da tutti. In particolare da Bryan che firma il nuovo +10 (17-7). Bologna prova ad alzare i ritmi e dimezza cosí lo svantaggio con Douglas-Roberts e Koponen (20-15 all'8').

L'ATTACCO SI BLOCCA - Si blocca la vena realizzativa dell'Umana Reyer nel secondo quarto (solo 5 punti realizzati in totale), anche grazie a una difesa ospite che costringe gli orogranata a tirare sempre allo scadere dei 24". Bologna ne approfitta (20-20 al 12' con i due liberi di Lang). I felsinei mettono cosí la testa avanti a metà del secondo quarto con la coppia di lunghi Gigli e Sanikidze (22-25). La tripla di Vitali vale il 22-28 al 16' che costringe Mazzon al time out. Non cessa però l'incitamento del popolo orogranata che prova a spingere la squadra. Spezza la maledizione la tripla di Clark del 25-29 a 1'40" dall'intervallo. Bologna ringrazia e va negli spogliatoi sul 25-33.

PRIMA "REMUNTADA" - L'Umana torna in campo con altro piglio come dimostrano il canestro di Szewczyk e la tripla di Young (30-35). Slay dalla lunetta infila anche il -4. Si riaccende il "palagranata" e Bryan corregge a canestro il tiro di Slay per il -2 (33-35). La gara si infiamma a livello di intensità ma si vede un pò troppa imprecisione su ambo i fronti. La spunta Bologna che si riallontana con Gaiulius (34-41 al 25'). Il gioco si fa duro e gli arbitri puniscono Szewczyk con terzo e quarto fallo al 27' sul punteggio di 37-43. Il pubblico si infiamma per una serie di decisioni arbitrali non condivise. E così il periodo si chiude nuovamente a vantaggio della Virtus (40-49).

SECONDA "REMUNTADA" - La tripla di Rosselli apre l'ultimo periodo (43-49), poi é Fantoni a realizzare il 45-49 che costringe Finelli al time out a 7'50" dalla fine. La tripla del -1 di Young fa esplodere il palagranata che lancia Clark al sorpasso (50-49). E' un botta e risposta su ambo i fronti per la gioia dei 4300 appassionati orogranata che cantano a gran voce. Fantoni dalla lunetta realizza il +2 a 5' dal termine, risponde subito Gigli. Tripla di Clark, libero di Koponen (59-57). Bowers porta l'Umana sul +4 a 2' dalla fine poi la difesa orogranata si chiude a riccio e recupera il pallone. Dalla lunetta ancora Bowers realizza il +6 a 1'41" dal termine e Douglas-Roberts esce per 5 falli. Gigli fa 2 su 2, Szewczyk recupera dalla spazzatura in nuovo +6 ma Koponen risponde con la tripla del 65-62.

FINALE OROGRANATA - L'Umana perde palla ma a 25" dal termine Bologna fa altrettanto. I tecnici chiamano doppio time out e cresce la suspance. La Virtus ricorre al fallo sistematico. In lunetta Szewczyk che fa 2 su 2. Poi é Bowers a fare altrettanto per il 69-62 che mette in ghiacciaia il risultato e c'é addirittura il tentativo di ribaltare la differenza canestri che però non va a buon fine.

"VITTORIA DI SQUADRA" - "Abbiamo trovato un'avversaria fantastica questa sera - l'analisi di coach Mazzon - una squadra che ha messo in campo tutto che é arrivata qui per giocare come la Virtus Bologna dei vecchi tempi: con forza e determinazione. Il nostro secondo quarto é stato non-buono perché non abbiamo preso i nostri tiri e siamo stati contratti. Chiaro che la posta in palio era alta per entrambi e sapevamo che poteva essere una vittoria fantastica. Bravi i ragazzi a girare la partita e il lavoro tattico che stiamo facendo assieme a De Raffaele e Billio sta dando ottimi frutti alternando anche vari quintetti e facendo cose intelligentissime in difesa. Poi Bowers e Young hanno trovato canestri importantissimi nei momenti decisivi, come pure la tripla di Rosselli. Quando si vincono partite cosí importanti il merito é di tutti anche di chi fa un gran lavoro in allenamento ma che trova poco spazio in partita".

 


Umana Reyer - Canadian Solar Bologna 71-66
Parziali: 20-15; 25-33; 40-49

Umana Reyer: Clark 8, Allegretti ne, Tomassini ne, Slay 6, Szewczyk 13, Meini, Young 12, Fantoni 6, Bowers 12, Rosselli 3, Magro 4, Bryan 7. All. Mazzon

Canadian Solar Bologna: Koponen 17, Vitali 3, Poeta 2, Gigli 9, Sanikidze 4, Gailius 2, Quaglia ne, Lang 8, Person ne, Werner ne, Vitali M. ne, Douglas-Roberts 21. All. Finelli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento