rotate-mobile
Sport

Reyer Venezia contro Canadian Solar Bologna: risultato e sintesi del match

Gli orogranata battono la Virtus al Palaverde per 71 a 66, con una grande rimonta nell'ultimo quarto. La classifica ora sorride sempre più. Coach Mazzon: "Due punti che sono merito di tutti"

L'Umana Reyer compie un'altra impresa e supera anche la Canadian Solar Bologna grazie a un'entusiasmante rimonta nell'ultimo quarto. La classifica per gli orogranata continua a sorridere, piazzandosi a +2 rispetto alla Virtus e alla Scavolini Pesaro. Con 32 punti ora la squadra lagunare si trova appaiata a Milano e Sassari, con una sola vittoria in meno in confronto a Cantù. Davanti a tutti Siena, che oggi riposava.

AVVIO IN GRANDE SPOLVERO - Nonostante l'infortunio della settimana scorsa Clark c'è, e Mazzon lo spedisce subito in campo. L'avvio degli orogranata è veemente. L'Umana parte con un 8-0 dopo poco più di 2'. Il primo canestro di Bologna é una tripla di Douglas-Roberts dopo 3' ma risponde subito Magro, spedito sulle tracce di Gigli. E' poi Szewczyk a timbrare la tripla del 13-3 al 5'. Mazzon dá spazio alle rotazioni e trova buone risposte da tutti. In particolare da Bryan che firma il nuovo +10 (17-7). Bologna prova ad alzare i ritmi e dimezza cosí lo svantaggio con Douglas-Roberts e Koponen (20-15 all'8').

L'ATTACCO SI BLOCCA - Si blocca la vena realizzativa dell'Umana Reyer nel secondo quarto (solo 5 punti realizzati in totale), anche grazie a una difesa ospite che costringe gli orogranata a tirare sempre allo scadere dei 24". Bologna ne approfitta (20-20 al 12' con i due liberi di Lang). I felsinei mettono cosí la testa avanti a metà del secondo quarto con la coppia di lunghi Gigli e Sanikidze (22-25). La tripla di Vitali vale il 22-28 al 16' che costringe Mazzon al time out. Non cessa però l'incitamento del popolo orogranata che prova a spingere la squadra. Spezza la maledizione la tripla di Clark del 25-29 a 1'40" dall'intervallo. Bologna ringrazia e va negli spogliatoi sul 25-33.

PRIMA "REMUNTADA" - L'Umana torna in campo con altro piglio come dimostrano il canestro di Szewczyk e la tripla di Young (30-35). Slay dalla lunetta infila anche il -4. Si riaccende il "palagranata" e Bryan corregge a canestro il tiro di Slay per il -2 (33-35). La gara si infiamma a livello di intensità ma si vede un pò troppa imprecisione su ambo i fronti. La spunta Bologna che si riallontana con Gaiulius (34-41 al 25'). Il gioco si fa duro e gli arbitri puniscono Szewczyk con terzo e quarto fallo al 27' sul punteggio di 37-43. Il pubblico si infiamma per una serie di decisioni arbitrali non condivise. E così il periodo si chiude nuovamente a vantaggio della Virtus (40-49).

SECONDA "REMUNTADA" - La tripla di Rosselli apre l'ultimo periodo (43-49), poi é Fantoni a realizzare il 45-49 che costringe Finelli al time out a 7'50" dalla fine. La tripla del -1 di Young fa esplodere il palagranata che lancia Clark al sorpasso (50-49). E' un botta e risposta su ambo i fronti per la gioia dei 4300 appassionati orogranata che cantano a gran voce. Fantoni dalla lunetta realizza il +2 a 5' dal termine, risponde subito Gigli. Tripla di Clark, libero di Koponen (59-57). Bowers porta l'Umana sul +4 a 2' dalla fine poi la difesa orogranata si chiude a riccio e recupera il pallone. Dalla lunetta ancora Bowers realizza il +6 a 1'41" dal termine e Douglas-Roberts esce per 5 falli. Gigli fa 2 su 2, Szewczyk recupera dalla spazzatura in nuovo +6 ma Koponen risponde con la tripla del 65-62.

FINALE OROGRANATA - L'Umana perde palla ma a 25" dal termine Bologna fa altrettanto. I tecnici chiamano doppio time out e cresce la suspance. La Virtus ricorre al fallo sistematico. In lunetta Szewczyk che fa 2 su 2. Poi é Bowers a fare altrettanto per il 69-62 che mette in ghiacciaia il risultato e c'é addirittura il tentativo di ribaltare la differenza canestri che però non va a buon fine.

"VITTORIA DI SQUADRA" - "Abbiamo trovato un'avversaria fantastica questa sera - l'analisi di coach Mazzon - una squadra che ha messo in campo tutto che é arrivata qui per giocare come la Virtus Bologna dei vecchi tempi: con forza e determinazione. Il nostro secondo quarto é stato non-buono perché non abbiamo preso i nostri tiri e siamo stati contratti. Chiaro che la posta in palio era alta per entrambi e sapevamo che poteva essere una vittoria fantastica. Bravi i ragazzi a girare la partita e il lavoro tattico che stiamo facendo assieme a De Raffaele e Billio sta dando ottimi frutti alternando anche vari quintetti e facendo cose intelligentissime in difesa. Poi Bowers e Young hanno trovato canestri importantissimi nei momenti decisivi, come pure la tripla di Rosselli. Quando si vincono partite cosí importanti il merito é di tutti anche di chi fa un gran lavoro in allenamento ma che trova poco spazio in partita".

 


Umana Reyer - Canadian Solar Bologna 71-66
Parziali: 20-15; 25-33; 40-49

Umana Reyer: Clark 8, Allegretti ne, Tomassini ne, Slay 6, Szewczyk 13, Meini, Young 12, Fantoni 6, Bowers 12, Rosselli 3, Magro 4, Bryan 7. All. Mazzon

Canadian Solar Bologna: Koponen 17, Vitali 3, Poeta 2, Gigli 9, Sanikidze 4, Gailius 2, Quaglia ne, Lang 8, Person ne, Werner ne, Vitali M. ne, Douglas-Roberts 21. All. Finelli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reyer Venezia contro Canadian Solar Bologna: risultato e sintesi del match

VeneziaToday è in caricamento