rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport

La Reyer "mette la quarta", a San Stino doma i russi del Samara

Percorso netto finora per gli orogranata in precampionato. Pur tra assenze pesanti e avversari di primo piano la truppa di Mazzon porta a casa un regalo di compleanno per il presidente Brugnaro

L'Umana Reyer si aggiudica anche la quarta amichevole nonostante le assenze e nonostante dall'altra parte ci fosse una formazione russa ricca di giocatori di primissimo livello. Una vittoria che strappa gli applausi di un Palasport di San Stino di Livenza gremito da 350 spettatori.

Presente anche il sindaco di San Stino di Livenza e gran parte dell'amministrazione comunale, per l'inaugurazione del rinnovato impianto. L'Umana Reyer scende in campo priva di Bowers e Szewczyk (ancora alle prese con i postumi dei recenti infortuni) e di Daniele Magro, appena rientrato dalla Nazionale e presente a bordo campo. Diawara e Williams infiammano il palasport di San Stino con una tripla e una schiacciata (6-4 al 3'). Williams si macchia presto di 2 falli e viene sostituito da Candussi. Con gran gioco di squadra e circolazione di palla l'Umana si porta sul +6 (12-6) a metà del primo periodo. Al 7' Mazzon ha giá fatto ruotare tutti gli uomini a disposizione ad eccezione del solo under Mialich. Samara sorpassa e proprio sul filo trova la tripla del 14-19.

Botta e risposta tra Simmons e Diawara dall'arco in apertura di seconda frazione (21-24). L'Umana impatta, poco dopo metà frazione, quando Clark trova la tripla (28-28). E ancora dall'arco l'Umana sorpassa con Diawara (31-28). Tanti minuti in campo per Candussi, al posto di Williams (considerate le assenze di Szewcyk e Magro) che timbra il libero del 33-32 a 34" dall'intervallo. Mentre chiude i conti a metà gara Diawara (16 per lui dopo i primi due quarti) con il canestro da sotto del 35-32.

Due canestri di Williams riaprono la contesa (39-32). Ancora Diawara realizza dall'arco e l'Umana tocca il +8. Ancora un libero e canestro del francese valgono il 47-36 prima che Clark in penetrazione infili il 49-36 a 24'08" che costringe coach Bazarevic a chiamare time out. Il minuto di sospensione é d'aiuto alla squadra russa che piazza un break di 7-0 (49-43) che costringe questa volta Mazzon a chiedere time out a sua volta. Spezza il digiuno Fantoni che poi va a prendersi anche uno sfondamento in difesa. L'Umana torna cosí a +10 (53-43). Un fallo antisportivo sanzionato a Zoroski permette a Samara di riavvicinarsi in un amen (53-50) mentre l'Umana inizia a pagare le rotazioni cortissime. Sono peró 5 punti di fila di Zoroski a caratterizzare il finale di periodo per la Reyer (58-54).

Williams è di nuovo in campo in avvio di ultimo periodo e riapre i giochi con una schiacciata da applausi su assist di Zoroski. Il centrone orogranata sotto le plance é un fattore e poi ci pensa Clark a rispondere al tentativo di rimonta russo (63-58 a 7'49" dal termine). Ed é ancora lui a trovare la tripla del 66-60 prima del canestro di Young del +8. Samara non molla e prova a rifarsi sotto. Ma risponde Williams con una gran giocata (74-69 a 2'40" dal termine). A 1'37" dal termine sul +7 per gli orogranata Smith commette fallo e si fa sanzionare tecnico per proteste. Young non perdona e realizza i 4 liberi ma Samara prova il tutto per tutto pressando gli orogranata che perdono anzitempo Diawara per un colpo fortuito alla schiena. Ma l'Umana Reyer non molla e fa sua anche questa partita.

Umana Reyer-Samara 82-75
Parziali: 14-19; 35-32; 58-54

Umana Reyer: Mialich ne, Clark 19, Diawara 22, Zoroski 9, Pipitone, Young 10, Fantoni 11, Rosselli, Candussi 1, Williams 10. All. Mazzon


Samara: Thomas 14, Zuev, Zarayazhko, Vasiliev 4, Lydeka 10, Smith 12, Simmons 24, Miles 4, Fedorchuk, Shirkin, Kolesnikov 4, Alijevas 3. All. Bazarevich

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Reyer "mette la quarta", a San Stino doma i russi del Samara

VeneziaToday è in caricamento