Il Taliercio riapre in vista della Supercoppa: previsti 648 spettatori

I dettagli di accesso e le modalità di ingresso saranno comunicati nelle prossime ore, gli ingressi per la prima partita sono riservati: i dettagli

L’Umana Reyer è lieta di comunicare che per la partita inaugurale della Supercoppa 2020 il Palasport Taliercio apre a 648 spettatori. La società per l’organizzazione dell’evento ha prodotto un protocollo di gestione dei flussi di persone, comportamento, distanziamento sociale e sanificazione che è stato validato dalle strutture regionali competenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dettagli

I dettagli di accesso e le modalità di ingresso saranno comunicati nelle prossime ore, gli ingressi per la prima partita di Supercoppa sono riservati ai partner Reyer e agli abbonati 2019/20 che non hanno richiesto il rimborso voucher (a rotazione tra le tre partite casalinghe di Supercoppa per via dell’elevato numero di sostenitori non richiedenti il rimborso). A tutti i sostenitori che domenica accedono al Palasport la società richiede sin da subito la massima collaborazione e il rispetto del protocollo per garantire in primis la sicurezza di tutti e per dimostrare che è possibile tornare a vivere l’emozione della partita di basket da protagonisti. L’attuazione di un comportamento rispettoso e adeguato da parte di tutti concorrerà a confermare che lo sforzo della struttura legale e organizzativa della società per la produzione del protocollo è stato legittimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento