Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport

La giovanissima Cus Venezia ko contro Torri: «Sconfitta che fa crescere»

Sconfitta di misura sul campo vicentino del Torri (28-25) con qualche piccola recriminazione per la squadra dell'allenatore Varponi

Il campionato di serie B di pallamano maschile 2021 è un torneo  senza ambizioni di classifica per il C.U.S. Venezia, comunque ancora capolista, ma con l’unico obiettivo di far crescere la giovane squadra, la cui età media non supera i 17 anni. Per questo, la sconfitta di misura sul campo vicentino del Torri (28-25) è vissuta senza drammi, seppur con qualche rammarico.

La gara

«Tre rigori sbagliati, due reti annullate a Missinato in maniera discutibile, le due ammonizioni comminate a Belli dopo solo un quarto d’ora di gioco sono episodi, che avrebbero potuto indirizzare la partita in altra maniera - commenta l’allenatore, Sebastiano Varponi – Comunque, complimenti alla squadra, che è rimasta sempre in partita contro un avversario di maggiore esperienza.» I biancogranata, infatti, erano riusciti ad essere in vantaggio 10-8 nel primo tempo (concluso poi 14-11 per i padroni di casa) e 22-21 nella ripresa senza riuscire, però, a prevalere definitivamente a causa di una panchina troppo corta (conseguenza delle tante defezioni dovute al lungo stop agonistico per la pandemia) che, contro avversari alla pari, obbliga i titolari a giocare l’intera partita senza poter tirare il fiato. «Siamo consci dei limiti dovuti alla giovanissima età di gran parte della rosa e per questo, dalle prossime difficili trasferte a Malo e Paese, ci aspettiamo soprattutto di fare bella figura, qualunque sia il risultato» conclude mister Varponi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giovanissima Cus Venezia ko contro Torri: «Sconfitta che fa crescere»

VeneziaToday è in caricamento