menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, risultato della partita Novara - Unione Venezia

L'Unione perde per 3-0 sul sintetico del Piola di Novara: gli azzurri meritano la vittoria e i veneziani hanno certamente di che rammaricarsi

Forse le statistiche sono “solo” numeri, ma quelle che riguardano il Novara, che questa domenica gioca in casa contro l’Unione Venezia per la nona giornata di ritorno, stanno quanto meno ad indicare che in Piemonte gioca una delle tre big di questo girone di Lega Pro (oltre ad Alessandria). La formazione di mr. Toscano non subisce gol al Piola da 244’, vanta 53 punti in classifica (15 più dei veneziani) e nonostante l’ultima sconfitta subita contro il Como occupa il terzo posto in classifica ad una sola lunghezza dai vertici Pavia ed Alessandria. L’Unione Venezia deve fare i conti con assenze ed affaticamenti (Giorico ed Espinal rispondono all’appello per la terza gara giocata in otto giorni) ma anche con l’urgenza del riscatto dopo il brutto pareggio contro l’Arezzo.

Quasi a voler evidenziare la propria superiorità il prima possibile, il Novara adotta fin da subito un pressing molto alto e nei primi dieci minuti va vicina al gol in due occasioni: al 7’ l’arbitro nega alla squadra di casa il rigore per fallo di mano di Varano, il direttore di gara lascia correre ma dalla tribuna l’irregolarità pare evidente. I piemontesi continuano nella loro azione offensiva – molto rare e mai pericolose le giocate veneziane in attacco per tutto il primo tempo – la difesa ospite è messa più volte in difficoltà specie lungo le fasce e a mantenere il punteggio in parità è solo la scarsa precisione novarese. Al 24’ Fortunato si supera parando bene una punizione di Buzzegoli destinata a finire sotto l’incrocio. Bisogna attendere il 27’ perché la partita di sblocchi: Garufo crossa bene per Corazza, che impatta di piatto e infila Fortunato per l’1-0. E’ il decimo gol stagionale per l’attaccante, per altro ex veneziano. Pochi minuti dopo aver subito il gol il portiere è costretto da un infortunio rimediato nel riscaldamento a chiedere il cambio: gli subentra D’Arsiè, alla sua primissima partita di campionato con l’Unione. Gli arancioneroverdi cercano il pareggio con due calci d’angolo consecutivi e un tiro di Giorico ma la difesa azzurra risponde sempre bene, il primo tempo si chiude sull’ 1-0.

Il dominio novarese si impone anche nel secondo tempo: la disfatta veneziana prende forma già al 55’ quando in una mischia d’area, innescata dalla punizione di Buzzegoli, arriva il secondo gol per la squadra di casa ad opera di Freddi che da pochi metri segna senza grandi difficoltà. Al 58’ l’Unione ha la possibilità di accorciare le distanze grazie a Varano, il centrocampista calcia a colpo sicuro ma si vede negare il gol da Vicari che salva sulla linea di porta. Forse scoraggiata dall’arrembaggio fallito l’Unione Venezia perde in lucidità e concentrazione, ne approfittano gli avversari che dilagano: al 65’ Foglio crossa dalla sinistra dentro l’area, la difesa veneziana pasticcia e sul pallone si avventa Corazza che firma la doppietta personale. Al Piola la partita si chiude virtualmente con venticinque minuti di anticipo, mr. Toscano si concede il lusso di sostituire proprio Corazza e negli ultimi venti minuti esaurisce i restanti cambi. Al 90’ Raimondi sbaglia a tu per tu con Tozzo il gol della bandiera, è l’ultima azione di un match che ha visto una sola squadra in campo.  

U. Venezia: Fortunato, Capogrosso, Sales, Giorico, Cernuto, Espinal, Varano, Zaccagni, Greco, Bellazzini, Raimondi

Panchina U. Venezia: D’Arsiè, Dell’Andrea, Legati, Esposito, Scanferlato, Magnaghi, Guerra. All.: Serena

Novara: Tozzo, Vicari, Freddi, Foglio, Buzzegoli, Gavazzi, Garufo, Bianchi, Evacuo, Pesce, Corazza.

Panchina Novara: Montipò, Bergamelli, Schiavi, Miglietta, Garofalo, Faragò, Della Rocca. All.: Toscano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento