menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umana Reyer Venezia - Acea Roma Risultato finale partita: 75 - 83

Gli orogranata dominano i primi tre quarti di gara per poi cedere sul finale. La squadra ospite esce dal Taliercio e porta a casa i due punti

"Una partita che è lo specchio di una stagione". Così l’ha definita nel post gara coach Markovski. Una partita che l’Umana Reyer comanda per tre quarti e che poi però si lascia sfilare dalle mani in un ultimo periodo in cui gli orogranata non segnano più.

Mayo apre con una tripla per Roma, l’Umana risponde con le bombe di Vujacic e Vitali. Dopo 5′ minuti il punteggio è di 15-5 e coach Dalmonte chiama time out per riorganizzare Roma. La musica però non cambia perché Crosariol, Vitali e Linhart portano l’Umana sul +17 (22-5). Entra il grande ex della partita Szymon Szewczyk e sono applausi per lui come durante la presentazione delle squadre. Dopo tanti minuti senza segnare è una tripla di Baron a sbloccare gli ospiti. Si arriva così alla prima sirena sul 26-11.

Due liberi di Giachetti valgono il +19 in apertura di seconda frazione (30-11). La tripla di D’Ercole sembra dare un po’ di respiro a Roma ma subito arriva la replica dall’arco da parte di Linhart (35-16 al 12′). Nate Linhart sugli scudi trascina l’Umana e la tiene a distanza (40-21 al 15′). Prova a rispondere Goss per gli ospiti siglando la tripla del 42-26 a 3’40″ dall’intervallo. Aaron Johnson più volte taglia la difesa ospite trovando falli che lo mandano in lunetta senza però capitalizzare fino in fondo (44-28). Si va così all’intervallo sul 50-34.

Roma torna in campo con altro piglio e si porta nel giro di un minuto sul 50-39. La tripla di Smith vale il 55-41 al 23′. Markovski dà spazio a tutti i suoi e l’Umana resta a distanza (57-43 al 24′). Roma arriva presto in bonus e beneficia dei viaggi in lunetta di Goss (59-47 al 24’45″). La partita continua ad esaltare gli attacchi a fronte di difese generose. L’Umana torna a +16 con Smith su assist di Giachetti (65-49 al 27′). Gli orogranata mollano un attimo e così tra i viaggi in lunetta (non sempre sfruttati fino in fondo dagli ospiti) e un canestro di Mayo, Roma torna a -9 (65-56). L’ultima azione del tempo è però tutta di un Goss che si regge l’intera squadra ospite sulle spalle realizzando canestro e fallo per il 67-59 sul quale si chiude la terza frazione.

Roma torna a -6 con Jones in apertura di ultima frazione. L’attacco orogranata si blocca, forse anche risentendo del fatto di aver giocato giovedì l’ultima partita, e realizza solo 2 punti in 4′ e Roma ritrova fiducia. L’Acea a 6’12″ si riporta così sul 69-66. A 4’38″ dalla fine è a -2 grazie a Baron che poi dalla lunetta sigla anche la parità a 3’52″ dalla fine (71-71). Ancora lui realizza anche il sorpasso a 2’20″ dalla fine. Le ultime battute sono quindi appannaggio della squadra ospite che gestisce la situazione e porta a casa i due punti.

Umana Reyer: Peric 8, Giachetti 4, Rosselli 3, Linhart 9, Vujacic 11, Vitali 13, Smith 10, Akele 2, Magro 3, Johnson 4, Crosariol 8. all. MarkovskiAcea Roma: Goss 27, Jones 9, Tonolli ne, Righetti ne, D’Ercole 3, Hosley 6, Mayo 12, Alviti ne, Baron 19, Szewczyk 4, Moraschini, Mbakwe. All. Dalmonte

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento