rotate-mobile
Sport

Il sogno serie A è ancora vivo, ma ora da Palermo bisogna tornare con una vittoria

Al Penzo mercoledì sera la semifinale di andata dei playoff di serie B finisce 1 a 1. Il Venezia pareggia con Marsura dopo che i rosanero 3 minuti prima erano passati in vantaggio

Un Penzo traboccante di entusiasmo, una squadra che ha giocato alla pari con il Palermo e che ora si giocherà le sue carte domenica prossima, con l'obbligo di vincere per poter continuare a sperare nella promozione in serie A. Il primo round della semifinale di playoff della serie cadetta si è concluso in parità mercoledì sera a Venezia. In caso di punteggio in equilibrio dopo 180', a passare saranno i rosanero in virtù del miglior piazzamento in classifica al termine del campionato.

La diretta testuale del match

Tutto ancora aperto

Tutto però è ancora aperto, grazie anche al subitaneo pareggio di Marsura che ha risposto dopo appena 3' minuti al gol del vantaggio ospite siglato al 53' da La Gumina. I parlemitani passano con un preciso diagonale da centro area dell'attaccante, servito da un assist di Jajalo. Al 12' del secondo tempo Marsura buca il portiere avversario Pomini con un tiro dal limite dell'area piccola, su invito di Pinato con palla deviata da Rajkovic.

Il ritorno domenica

Un inizio di ripresa dai ritmi alti e dalle diverse occasioni, a dispetto invece di una prima frazione piuttosto avara di emozioni (ma la tensione al Penzo, quella sì, è stata presente dall'inizio alla fine del match). I padroni di casa provano poi maggiormente a trovare il gol, anche se, nel finale, al 39' st, occorre un miracolo di Audero a tu per tu con Coronado per salvare almeno il pari. Da segnalare nel primo tempo una punizione di Trajkovski che il massimo difensore arancioneroverde è stato bravo a deviare in corner con l'aiuto della traversa al 18'. Ora c'è poco tempo per recuperare le tante energie spese, ma domenica il Venezia di sicuro venderà cara la pelle al Barbera. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sogno serie A è ancora vivo, ma ora da Palermo bisogna tornare con una vittoria

VeneziaToday è in caricamento