Spettacolare Reyer: tira e molla nel finale, poi gli orogranata beffano Sassari

Con grandissima solidità e maturità, giocando alla grande di squadra sia in attacco che in difesa, l’Umana Reyer espugna il PalaSerradimigni

Con grandissima solidità e maturità, giocando alla grande di squadra sia in attacco che in difesa, l’Umana Reyer espugna il PalaSerradimigni (inviolato dal 3 marzo!) e si riporta in vantaggio 2-1 nella serie di finale scudetto con il Banco di Sardegna Sassari, battuto alla fine di una partita emozionante 73-76.

Primo quarto

Ancora una volta, nessun cambiamento di roster o di quintetti iniziali su entrambi i fronti. Gli orogranata partono difendendo forte e Bramos e Haynes confezionano lo 0-4 in 1’30”. Pierre sblocca Sassari al 2’30” (dopo un molto dubbio secondo fallo in attacco fischiato a Bramos), ma, anche grazie agli aiuti degli esterni, l’Umana Reyer fa la voce grossa a rimbalzo e Haynes mette la tripla del 2-7 al 3’. Sassari impatta a quota 7 subito dopo metà periodo, con il punteggio che rimane in bilico fino al 13-13 del 7’. Due canestri di Daye (intervallati dal sesto rimbalzo e da due stoppate di Watt) danno il 13-17 agli orogranata al 7’30”, con Pozzecco che chiama time out. Al ritorno in campo, però, è Tonut a trovare il +6, poi la tripla di Gentile chiude il quarto sul 16-19.

Secondo quarto

Tonut è il fattore in avvio di secondo quarto (cinque punti per il 16-24 all’11’30”) e la tripla di Giuri, costruita con ottima circolazione, dà all’Umana Reyer il vantaggio in doppia cifra (17-27) al 12’. Sassari prova a rientrare con le triple (23-27 al 13’30”), ma, dopo il time out veneziano, Watt e Daye riallungano sul 23-30 al 14’. Haynes spende il terzo fallo a metà periodo, anche se l’Umana Reyer trova il nuovo massimo margine con la tripla di Stone e ancora Daye (24-35 al 16’). Stavolta è Sassari a uscire bene dal time out, trovando il 28-35 al 18’. Il +7 permane anche all’intervallo lungo, visto che, dopo il secondo time out di De Raffaele, segnano in sequenza Daye, Thomas, Cooley e Watt, per il 32-39.

Terzo quarto

L’avvio di secondo tempo non è facile per l’Umana Reyer: Sassari si avvicina a un solo possesso (36-39 al 20’30”), con Stone che sblocca finalmente gli orogranata con una tripla al 21’30” (36-42). I lunghi veneziani vengono puniti più volte con falli in attacco (Watt sale a quota tre personali, consumando il bonus veneziano dopo nemmeno 3’) e il Banco di Sardegna si riavvicina fino al 40-42 al 23’30” con un parziale di 8-3. Le triple (di Tonut e Bramos) ridanno fiato all’Umana Reyer (40-48 a metà periodo) e, dopo il time out sardo, ancora da 3 Stone completa il controparziale di 0-9 per il 40-51 al 26’. Daye arrotonda ulteriormente (41-53 al 27’30”), con De Nicolao che, allo scadere dei 24”, risponde con una tripla a quella di Polonara per il 44-56 al 29’. Il massimo margine, però, arriva nell’ultima azione del quarto: il gioco da tre punti di Bramos, in uscita dal time out orogranata, per il 46-59.

Ultimo quarto

Sassari prova a restare a galla con i liberi, intervallati da una schiacciata e dal quarto fallo di Watt (50-61 al 31’). De Nicolao, con una tripla costruita con ottima circolazione in velocità, aggiorna il massimo vantaggio (50-64) al 32’, anche se la partita è tutt’altro che chiusa, visto che Sassari infila un break di 8-0 (con anche il quinto fallo, a rimbalzo offensivo, di Watt) con coach De Raffaele costretto a chiamare time out sul 58-64 al 33’30”. L’inerzia non cambia e Sassari addirittura pareggia a quota 64 a metà periodo, ma la reazione dell’Umana Reyer è grandiosa: Daye torna a segnare per gli orogranata dopo 3’30”, poi segna Haynes e di nuovo Daye, stavolta da 3, per il 64-71 al 36’30”. Sassari ricuce di nuovo fino al 69-71 al 38’. Pierre sbaglia la tripla del sorpasso, Haynes perde palla sulla linea laterale, così Polonara pareggia (71-71) a -1’03”. E’ Daye, a -40”, a riportare avanti l’Umana Reyer con la tripla del 71-74. Thomas sbaglia da 3, Sassari recupera il rimbalzo, ma De Nicolao va vicino al recupero, con la freccia che dà palla ai padroni di casa a -16” con 5” sul cronometro dei 24”. Dopo il time out sassarese, Vidmar spende il quinto fallo su Gentile a -15”: dalla lunetta è 2/2 e 73-74. Polonara spende subito fallo su Daye: a -14” il numero 9 orogranata fa 2/2, è 73-76, poi Bramos difende ottimamente su Smith, rubando secondi all’attacco sassarese, con Thomas che si prende un tiro da due, lo sbaglia, Bramos raccoglie il rimbalzo ed è vittoria.

Parziali: 16-19; 32-39; 46-59

Banco di Sardegna: Spissu 5, Smith 7, McGee 3, Carter, Devecchi ne, Magro ne, Pierre 15, Gentile 10, Thomas 17, Polonara 10, Diop ne, Cooley 6. All. Pozzecco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Umana Reyer: Haynes 9, Stone 9, Bramos 8, Tonut 10, Daye 22, De Nicolao 6, Vidmar, Biligha ne, Giuri 3, Mazzola, Cerella, Watt 9. All. De Raffaele.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento