menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scatto Reyer: contro Cremona rimonta e vittoria

Gli orogranata coronano la rimonta contro una determinatissima Vanoli Cremona e si aggiudicano la vittoria per 88-84

Al termine di una vera e propria battaglia sportiva, l’Umana Reyer corona la rimonta contro una determinatissima Vanoli Cremona e si aggiudica la vittoria per 88-84.

Primo tempo

Infortunato Fotu, non recupera Daye (torna tra i 12 Chappell) e si rivede finalmente, dopo il lungo stop per infortunio, Mazzola (fuori D’Ercole). Confermato invece lo starting five (De Nicolao, Tonut, Bramos, Stone, Watt). Si parte con una tripla di De Nicolao, in un avvio di partita in cui le difese hanno prevalenza sugli attacchi. Cremona ferma Watt con un paio di falli, convertiti al 50% dalla lunetta, e passa avanti sul 5-6 al 3’. Il centro orogranata si rifà trascinando, anche grazie a una tripla di Bramos, l’Umana Reyer sul 12-8 al 4’30”. Ma la Vanoli copre bene l’area, concedendo agli orogranata solo una serie di triple non a segno. L’attacco veneziano resta così a secco per quasi 5’, in un parziale di 0-8 interrotto da Clark nell’ultimo minuto: 14-16, con il play all’esordio al Taliercio che poi si ripete per il 16-18 al primo intervallo. Cremona riparte però meglio dell’Umana Reyer anche nel secondo quarto. L’iniziale 1-7 (solo un libero di Clark in 3’) porta il punteggio sul 17-25, poi le squadre si rispondono dall’arco: Chappell, Palmi e Bramos per il 23-28 al 14’30”, che diventa 24-28 a metà periodo con un altro libero di Watt. A ricacciare indietro gli orogranata sono due triple di Hommes, per il primo vantaggio in doppia cifra della Vanoli: 24-34 al 15’30”. Si sblocca poi Tonut e sempre Watt firma il -6 (30-36 al 17’30”), anche se un gioco da 4 di Palmi, una schiacciata di Jarvis Williams da recupero e, dopo il time out veneziano, i liberi di Cournooh valgono il nuovo massimo margine ospite: 30-44 a 1’18” dall’intervallo lungo. La reazione dell’Umana Reyer comunque arriva: schiacciata e liberi di Watt e contropiede di Tonut sulla sirena ed è 36-44.

Secondo tempo

Due triple frontali di Tonut rispondono ai punti cremonesi di Jarvis Williams per il 42-48 al 22’30”, con il numero 7 punto di riferimento dell’attacco orogranata. La tripla di Clark al 24’ riporta l’Umana Reyer a un solo possesso, 47-50, al 24’, ma Cremona non molla e torna a +7 (47-54) a metà periodo. La partita continua ad elastico. Al 26’, Watt non completa un gioco da tre punti ma è comunque 54-56, poi la tripla di De Nicolao vale il 57-58 (27’30”), quella di Cerella la parità a quota 60 (28’) e il canestro di Vidmar (dopo una sua stoppata e un suo rimbalzo offensivo) il sorpasso sul 62-60 al 29’. La Vanoli però non molla e chiude il quarto con uno 0-7 che la manda all’ultimo intervallo sul 62-67. Il break cremonese arriva addirittura a 0-12, con Poeta che firma il 62-72 al 31’. Vidmar interrompe il parziale con un libero sull’antisportivo di Lee, poi anche Casarin fa 1/2 dalla lunetta e ci vuole il buzzer beater di Watt al 34’ per rivedere un canestro orogranata su azione dopo oltre 5’. L’Umana Reyer ha però alzato il livello difensivo e, da una grande difesa di Clark sotto canestro su Jarvis Williams, nasce la tripla di Bramos del 69-72 al 34’30”. Arrivano anche una stoppata di Watt e lo sfondamento portato a casa da Bramos su Hommes come preludio alla schiacciata del pareggio di Watt, su assist di Clark, a quota 74 al 36’. Non è ancora finita. T.J. Williams, fino a quel momento assente, è protagonista nel nuovo 0-7 Vanoli che dà il 74-81 al 37’, anche se poi spende l’antisportivo su Bramos, seguito da 2/2 ai liberi e dal canestro di Watt dell’80-81 al 38’. Il finale non è da cuori deboli. Dopo l’uscita per falli di De Nicolao, Stone, fino ad allora a secco, mette dall’angolo la tripla del sorpasso sull’85-83 a 56” dalla fine, Jarvis Williams fa 1/2 dalla lunetta a -25”, così come Clark a 16” dalla fine sul quinto fallo di Cournooh. La tripla finale di Poeta non va: Tonut prende rimbalzo e chiude a 2 decimi dalla fine con i liberi dell’88-84.

Parziali: 16-18; 36-44; 62-67

Umana Reyer: Casarin 1, Stone 3, Bramos 17, Tonut 16, De Nicolao 6, Campogrande, Vidmar 3, Clark 9, Chappell 3, Mazzola, Cerella 3, Watt 27. All. De Raffaele.

Vanoli: T.J. Williams 5, Trunic ne, J. Williams 17, Poeta 14, Mian 7, Lee 7, Cournooh 11, Palmi 7, Hommes 16, Donda ne. All. Galbiati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento