rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Sport

Venezia sconfitto in casa e contestato, Yuri Korablin: "Servono decisioni forti"

Domenica il ko interno per 2 a 1 contro il Pordenone, con Zubin che ha sbagliato il rigore del pareggio a tempo scaduto. Il presidente dell'Unione: "Il nostro problema è la testa"

L'Unione Venezia perde e subisce l'ennesima contestazione da parte dei tifosi. Un Pordenone cinico riesce a violare il Penzo a tempo scaduto con un rigore di Sessolo, mentre Zubin sbaglia il penalty che avrebbe permesso di acciuffare il pareggio per i capelli. Niente da fare. E stavolta i supporters arancioneroverdi non trattengono la propria delusione. Aspettano la squadra all'uscita della tribuna centrale per un confronto a tu per tu con giocatori e staff tecnico.

 

Come spesso succede in questi casi è l'allenatore il primo a finire sulla graticola. La panchina di Giancarlo Favarin a questo punto traballa, e dalle tribune l'invito a dare le dimissioni si è sentito forte e chiaro dopo la sconfitta per 2 a 1. Ora la classifica vede l'Unione sempre prima, ma con il Delta a -2 e il Legnago a -3. E la prossima settimana ci sarà la trasferta proprio in terra scaligera per un match fondamentale.

 

In tribuna ad assistere alla disfatta anche il presidente Yuri Korablin che ha dichiarato che verranno prese "decisioni importanti" e che secondo lui questa squadra "ha tutto per fare bene". "Possiamo cambiare diecimila allenatori - ha spiegato - ma il problema principale è la testa in campo. Abbiamo fatto degli errori elementari nel primo tempo".

 

"Una sconfitta pesante difficile da digerire soprattutto in questo momento - commenta mister Favarin - Abbiamo avuto almeno dieci occasioni tra pali, traverse, rigori sbagliati e tiri fuori a porta vuota, dobbiamo cercare di star sereni, ricompattarci e guardare avanti. Oggi non credo che ci sia stato un problema di concentrazione, forse c'è troppa pressione sulle spalle di questi ragazzi e bisognerebbe avere più pelo sullo stomaco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia sconfitto in casa e contestato, Yuri Korablin: "Servono decisioni forti"

VeneziaToday è in caricamento