Sidigas Avellino-Umana Reyer 71-76: risultato partita 12 ottobre 2014

Comincia con una vittoria il cammino della squadra orogranata dopo tre anni in cui l'esordio era sempre stato negativo: finale del match ricca di suspance

Un momento del match (foto: reyer.it)

Parziali 19-19; 38-35; 54-53

Sidigas Avellino: Anosike 12, Gaines 12, Gioia ne, Hanga 10, Banks 15, Cavaliero 8, Cortese 5, Trasolini 3, Severini ne, Lechthaler 2, Harper 4. All. Vitucci
Umana Reyer: Moore 9, Stone 6, Peric 11, Goss 12, Ruzzier 5, Ress 8, Zucca ne, Ortner 2, Viggiano 15, Ceron ne, Dulkys 8. All. Recalcati

Finalmente il campionato dell’Umana Reyer maschile si apre con una vittoria e viene sfatato il rabù che voleva gli orogranata sempre battuti all’esordio negli ultimi 3 anni. Un successo in trasferta sul mai facile campo di Avellino che arriva al termine di un finale thrilling in cui gli ultimi 15″ sembra interminabili fino ai liberi di Viggiano che decidono il match.

L’Umana parte bene: 3-5 dopo 3′ con difese protagoniste su ambo i lati del campo. Viggiano realizza poi il 3-7 per gli orogranata. A metà del primo quarto la situazione è di parità e ci pensa l’assist di Goss per Moore a portare l’Umana sul 7-9. Due liberi di Ress portano sul 7-11, poi è la schicciata di Stone a portare il punteggio sul 9-13. L’Umana sale a +6 sfruttando il tecnico a coach Vitucci, ma la sanzione genera la reazione di Avellino che impatta sul 19 pari, risultato sul quale finisce il primo quarto.

Due punti di Goss aprono la seconda frazione. L’Umana tiene il naso avanti anche grazie al contributo di Peric. Poi è la tripla di Viggiano, sempre presente nei momenti topici, a valere il 23-38. Subito dopo però arriva il break di Avellino che vale il sorpasso complici anche alcune leggerezze degli orogranata. Alla tripla di Cortese (29-28) replica Dulkys e si arriva così alla nuova parità (31-31).Con la tripla di Banks Avellino sale a +5 (36-31) e si va negli spogliatoi sul 38-35 grazie ad una stoppatona di Moore e alla schiaccia di Viggiano.

A inizio terzo quarto è Avellino a piazzare il parziale (46-39 dopo 4′ di gioco). L’Umana risale grazie ad un gioco da tre punti di capitano Goss (46-42) e un canestro di Stone 48-44 a metà periodo. Risponde Cavaliero (51-44 a 3′ alla fine 3q). L’Umana scivola a -8 e ci vuole una tripla di Ress ed una di Dulkys per risollevarla e riportarla a -2. Una buona difesa porta gli orogranata a contatto sul finire del terzo quarto (54-53).

Dulkys e una tripla di Ruzzier aprono l’ultima frazione ma Banks riporta subito avanti Avellino. E’ un bel botta e risposta continuo con botta e risposta e continui sorpassi e controsorpassi. Un antisportivo fischiato a Stone (62-60) a 4′ alla finesembra portare l’inerzia dalla parte di Avellino che va sul +4. Ma la gara è tutt’altro che decisa perchè Peric trova la tripla del 66-65 a 2’30″ alla fine. L’Umana sorpassa grazie alla tripla di Viggiano e 2 punti di Peric (68-70). Ancora Viggiano avrebbe pure l’occasione di chiudere anzitempo la gara ma sbaglia due volte due facili occasioni. Si arriva agli ultimi vibranti 15″ dove anche Viggiano ha il merito di essere freddo dalla lunetta e di catturare un fondamentale rimbalzo a 6″ dal termine sul tentativo di Avellino di sbagliare volutamente il libero con Cavaliero per cercare una azione di attacco aggiuntiva. Viggiano chiude la gara con un 2/2 dalla lunetta e l’Umana può festeggiare la vittoria nell’esordio!

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

  • Bambina investita a Cavallino, è grave

  • L'asta fallimentare per l'ex Umberto I se l'aggiudica Alì Supermercati

  • Jesolo, i sorpassi pericolosi e la testimonianza che ha incastrato il "pirata"

Torna su
VeneziaToday è in caricamento