Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Il sogno di Angelo, ragazzo affetto da neurofibromatosi: "Incontrare Pippo Inzaghi"

Una vita segnata dalla neurofibromatosi, Angelo Riccio vive a letto collegato a un respiratore. Ora ha un sogno: incontrare il suo mito

 

L'ARTICOLO - Un regalo di compleanno speciale. E’ quello che Franco e Lucia, genitori del foggiano Angelo Riccio, vorrebbero realizzare a tutti i costi, in vista di una data per loro importante: il 13 luglio, giorno in cui Angelo compirà 24 anni. Il suo sogno, infatti, sin da ragazzino, era quello di incontrare il suo mito del calcio, l'ex bomber della nazionale di calcio Pippo Inzaghi, ora allenatore del Venezia.

Non si tratta di un capriccio, ma di un piccolo-grande sogno che Franco e Lucia vorrebbero realizzare per il loro figlio, ormai un uomo, la cui vita è stata segnata, sin dalla nascita, dalla neurofibromatosi, una patologia che provoca lo sviluppo continuo di cisti tumorali in varie il corpo. Tanta sofferenza per Angelo, lenita però dall’affetto e dalle cure dei genitori, e dei fratelli Roberto, Francesco e Antonio che quotidianamente si prendono cura di lui. 

La vita di Angelo, però, è resa ancora più difficile dallo scorso novembre, da quando - in seguito a delle complicanze sopraggiunte durante un intervento chirurgico - lo stesso è costretto a vivere a letto, collegato ad un respiratore. E’ in coma vigile e i genitori sono convinti che conoscere il suo mito possa tornargli utile, innescando delle reazioni positive e donandogli una parentesi di felicità (DA FOGGIATODAY).

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento