menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Impresa di carattere della Reyer: ecco i playoff, orogranata "corsari" a Trento

La squadra di coach De Raffaele recupera con carattera uno svantaggio di 16 punti. Tonut e Bramos sugli scudi. Vittoria nonostante le assenze e nonostante i problemi della stagione

Una domenica "bestiale" per lo sport veneziano. Da una parte si festeggia per la promozione dell'Unione Venezia in Lega Pro (DETTAGLI), dall'altra invece si esulta per la conquista in anticipo dei playoff scudetto. La Reyer Venezia, infatti, con un'impresa difficile da pronosticare alla vigilia, ha espugnato il campo di Trento, una delle rivelazioni del campionato. Gli orogranata sono stati "corsari" nonostante le assenze di peso nel proprio roster e nonostante a un certo punto fossero andati sotto di 16 punti.

Ma dal -16, 50-34, del 26′, la squadra di coach De Raffaele è riuscita a chiudere letteralmente l’area, subendo poi soli 12 punti ed espugnando un palasport non facile. Eppure, non era cominciata bene: 7-0 per Trento, trascinata da Wright, e poi 16-8 all’8′, dopo che l’Umana Reyer era rientrata fino a -3 (11-8 al 6′). Anche nel secondo quarto, dopo il primo sorpasso dell’Umana Reyer al 15′ (25-24 con la schiacciata in contropiede di Tonut, migliore orogranata del primo tempo, la Dolomiti Energia sembra padrone dell’inerzia, con il 12-0 di parziale che le dà la doppia cifra di vantaggio (35-24) al 18′. E, come detto, il divario si allarga ulteriormente in avvio di terzo quarto, quando la prima a riscuotersi, dopo un avvio di secondo tempo da dimenticare su entrambi i fronti, è la squadra di Buscaglia.

Ma la reazione d’orgoglio dell’Umana Reyer, in cui tutti danno il loro contributo, permette di rosicchiare punto dopo punto, fino al nuovo sorpasso siglato da Ejim al 34′ sul 55-56. Wright riporta avanti Trento (59-58), ma non cambia l’inerzia: è una tripla di Jackson a segnare il nuovo sorpasso (59-61), con l’ultima parità siglata da Lockett a quota 61. Green è glaciale dalla lunetta (61-63 a 53” dalla sirena), non altrettanto l’attacco di Trento che, nonostante i rimbalzi offensivi, porta a casa solo un punto, con l’1/2 di Sutton che vale il 62-63. Ancora Green fa 2/2, poi Lockett affretta il tiro da 3, sbagliando, e Bramos, sul fallo sistematico di Trento, chiude i conti con i due liberi del 62-67. Ora l'attenzione si sposta sui possibili accoppiamenti nella post season, e un occhio va pure al mercato. Serve, nel caso la società lo ritenesse necessario, sostituire Josh Owens. Infortunato fino a fine stagione.

Parziali: 16-10; 37-28; 52-48
Dolomiti Energia: Sanders, Pascolo 8, Forray 4, Flaccadori 13, Bellan ne, Sutton 9, Lockett 9, Lechthaler, Wright 19, Berggren. All. Buscaglia.
Umana Reyer: Ejim 4, Bramos 13, Tonut 11, Jackson 9, Green 8, Ruzzier, Antelli ne, Ress 7, Simioni ne, Ortner 4, Viggiano 2, Savovic 9. All. De Raffaele.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento