menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Reyer vince contro Trieste e difende il quinto posto: 69-87 il finale

Come all’andata, il match contro l’Allianz si incanala sui binari orogranata grazie soprattutto a un terzo quarto da 25-11: ottima prova di squadra degli orogranata

L’Umana Reyer respinge il tentativo di aggancio al quinto posto dell’Allianz Trieste, tornando alla vittoria in campionato dopo un mese e mezzo grazie alla prova di autorità che le consente di espugnare il campo della squadra dell’ex coach Dalmasson per 69-87. Come all’andata, il match contro l’Allianz si incanala sui binari orogranata grazie soprattutto a un terzo quarto da 25-11, ma gli orogranata disputano complessivamente un’ottima prova di squadra.

Primo tempo

Senza Bramos e Stone, rientrano (sia pure solo a referto) Vidmar e Cerella e coach De Raffaele propone un quintetto inedito: Clark, Tonut, Campogrande, Mazzola e Watt. Fin dalle prime battute Clark si mostra in ottima serata, firmando lo 0-3 e il 3-5 all’1’30”. Dopo la tripla anche di Watt (5-8 al 3’), Trieste passa per la prima volta avanti sul 9-8 al 4’, con pronta risposta sempre di Clark. I ritmi sono alti e l’Umana Reyer perde qualche pallone di troppo, permettendo all’Allianz di portarsi sul 16-13 al 6’30”. Con tre canestri dall’arco (due di Campogrande, intervallati da quello di Tonut), gli orogranata infilano il break di 2-9 che li porta sul 18-22 al 9’ e, sempre da 3, nell’ultimo minuto del quarto si rispondono Doyle e di nuovo Tonut (6/8 di squadra nel periodo) per il 21-25 al primo intervallo. In avvio di secondo quarto, il protagonista per l’Umana Reyer è Fotu, che trascina gli orogranata sul 25-30 al 13’. Sulla sesta palla persa di squadra, però, arriva l’antisportivo (con l’instant replay) fischiato a Casarin, con Trieste di nuovo avanti, 31-30 al 14’. Si rivede allora Clark, con due triple (8/12 per l’Umana Reyer) e Fotu completa un nuovo parziale di 2-9 per il massimo vantaggio, 33-39, al 17’30”. Con Delia e i liberi, in ogni caso, l’Allianz riesce ancora una volta a rientrare e il punteggio, all’intervallo lungo, vede un’Umana Reyer che paga le 9 palle perse avanti di un solo possesso pieno: 38-41.

Secondo tempo

De Nicolao e Daye sono le novità in quintetto, con i compagni che cercano di coinvolgere il numero 9: Daye si sblocca subito e poi si ripete con la tripla del 41-46 al 22’30”. Dal 43-46 di Doyle al 23’, l’Umana Reyer infila il primo vero allungo della partita con un break di 0-12 aperto dalla tripla di Campogrande da rimbalzo offensivo e proseguito da due triple di Tonut e da un libero e schiacciata su recupero di Watt, per il 43-58 al 25’30”. Il libero di Delia interrompe il parziale, ma non cambia l’inerzia: i liberi di Tonut e Daye e la tripla di De Nicolao (65% da 3 degli orogranata) valgono il 44-65 al 27’30”. Nel finale di quarto, Trieste prova a limare qualcosa (49-65 al 29’), ma all’ultimo intervallo è 49-66. Nei primi 2’ dell’ultimo quarto Trieste si riavvicina sul 55-66, proseguendo il break anche dopo il time out veneziano: 60-66 al 34’. I primi punti dell’Umana Reyer nel periodo arrivano subito dopo, con il 2/2 di Chappell dalla lunetta. Una tripla di Daye da 8 metri con la mano di Alviti in faccia dà ossigeno agli orogranata (62-71 al 35’30”) prima del fallo del bonus speso da Watt e del quinto personale di Fernandez, che sfonda su De Nicolao, poi autore dell’assist per la schiacciata di Watt del 62-73 al 36’. Tonut mette la tripla del 64-76 al 35’30”, poi arriva un altro antisportivo con l’instant replay (stavolta di Daye), ma l’intensità difensiva orogranata tiene a distanza gli avversari facendo correre il cronometro, così la tripla di Tonut chiude virtualmente i conti al 38’30”sul 66-79, con il divario che si allarga infine per il 69-87 alla sirena.

Parziali: 21-25; 38-41; 49-66
Allianz: Coronica ne, Upson 16, Fernandez 5, Arnaldo ne, Laquintana 4, Delia 12, Henry 5, Cavaliero, Da Ros, Grazulis 2, Doyle 15, Alviti 10. All. Dalmasson.
Umana Reyer: Casarin, Tonut 23, Daye 10, De Nicolao 3, Campogrande 12, Vidmar ne, Clark 16, Chappell 4, Mazzola, Cerella ne, Fotu 7, Watt 12. All. De Raffaele.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento