menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della gara (foto: facebook)

Un momento della gara (foto: facebook)

Umana Reyer-Banco Sardegna Sassari risultato partita 4 gennaio 2015

Gli orogranata cadono contro la squadra sarda per 90-100 dopo un tempo supplementare: per i veneti 44% da 2 e 33% da 3, biancoblu 52% da 2 e 39% da 3. 53-42 Umana a rimbalzo

L’Umana Reyer paga a caro prezzo una serata insolitamente storta dalla lunetta (10/22) e nonostante un gran cuore che le permette di trascinare la partita all’overtime deve arrendersi a Sassari al termine di una vera e propria battaglia sportiva. I sardi si confermano così bestia nera degli orogranata.

Sassari si presenta senza Brooks e Devecchi ma con Sanders a referto mentre l’Umana deve fare i conti con i guai alla mano di Peric. Peric, premiato MVP del mese di dicembre dal pubblico reyerino, apre le marcature e poi stoppa in difesa ispirando la bomba in transizione di Dulkys 5-4. Risponde Dyson sempre dall’arco. Ancora Dulkys attacca il ferro e realizza l’11-7. E ancora Dyson rispnde per gli ospiti. Goss infila la tripla e l’Umana sale a +5 ma poco dopo il capitano orogranata commette il suo secondo fallo dopo appena 6’30″. Dyson è ispiratissimo e sembra imprendibile per la difesa reyerina ma l’Umana risponde con la tripla di Ress per il 19-13. Ancora Dyson, autentico trascinatore degli ospiti nel primo quarto con 12 punti personali, realizza la tripla del 19-18 mentre Sosa infila quella del sorpasso sul quale finisce il periodo con il punteggio di 19-21.

Nelson apre la secoda frazione con la tripla e l’Umana ribalta subito. E’ ancora con un canestro dall’arco, questa volta di Ress che l’Umana risponde (25-24 al 12′). Al 13′ gli orogranata hanno già esaurito il bonus e deve quindi contenere i falli. Lo scorrimento della gara e molto veloco ed il punteggio all’intesgna dell’equilibrio. Quando Dyson rientra in campo dopo alcuni minuti di riposo fa subito male alla difesa orogranata (30-27). Recalcati chiama allora time out per provare ad arginarlo e rimette in campo Peric. Con quattro liberi di Dyson gli ospiti salgono a +7 mentre Goss si ritrova con tre falli personale dopo appena 15 minuti. Il pubblico non condivide come pure Recalcati che si speiga con gli arbitri. Sblocca la situazione una tripla di Ceron (30-34). Il Taliercio si accende come pure la partita. Ma questa volta è Sacchetti a rifugiarsi nel time out per spezzare il ritmo. Goss e Ortner costruiscono il -2 (34-36) a 3′ dall’intervallo. Un pubblico già indispettito dall’arbitraggio protesta vivacemente quanto viene sanzionato antisportivo a Peric per aver fermato con il fallo la ripartenza di Dyson. Sassari ringrazia e costruisce una azione da 5 punti che proietta Sassari sul 41-34. Buon per l’Umana che a rispondere sia subito Peric con la tripla. Il -3 di Ceron dura poco perchè subito risponde Sacchetti con la tripla.

Todic porta subito Sassari a più otto. L’Umana si aggrappa a Goss e Stone ma spreca le occasioni per portarsi a contatto e resta dietro. Si sbaglia su un fronte e sull’altro. E’ un terzo quarto caratterizzato da tanti errori. Ci pensa Peric ad infilare la tripla del -4 a 3’30″ dalla terza sirena a rianimare un Taliercio che prova a trascinare gli orogranata alla rimonta. E’ poi la bomba del capitano a valere il -1 (51-52). Poi è Dulkys a realizzare quella del sorpasso (54-52). Sassari sbaglia dall’arco ma anche gli orogranata sprecano qualche buona occasione e si arriva così alla terza sirena con la nuova tripla di Dulkys e quella di Peric (60-54) con Logan che prova a bruciare in contropiede la difesa reyerina.

Si alza altissimo l’incitamento per l’Umana che continuano a martellare dall’arco con Peric che trova il +9 in apertura di ultima frazione. Sosa interrompe il digiuno sassarese con due penetrazioni e un libero (63-59). Anche Stone si aggiunge al festival della tripla (66-59) ma subito dopo gli arbitri trasformano il suo in un tiro da due grazie all’instant replay. Poi arriva il quarto fallo a Goss che lo costringe ad uscire a 8′dalla fine. Sosa fa due su due e Sassari è di nuovo a -4. Poi è Logan a realizzare la tripla del -1. Stone infiamma il Taliercio con una schiacciatona e Peric con una poderosa stoppata in difesa e con il canestro del 71-64 a 6’19″ dal termine. Sacchetti gioca allora la carta Lawal-Todic e trova con Logan la tripla del -4. A 4’40″ dalla fine l’Umana ha già esaurito il bonus e Sassari può capitalizzare ogni fallo. Così a 4′ dalla fine è di nuovo parità (73-73). Anche Sassari esaurisce il bonus con Dyson che commette il suo quarto fallo. Stone però non capitalizza dalla lunetta per una Umana Reyer non precisa ai liberi come invece di solito. Todic da tre trova il nuovo sorpasso (74-76 a 3’10″ dalla fine). Dyson è una scheggia e riesce a trasformare in una azione da 4 punti un libero sbagliato (74-80). L’Umana risponde con la tripla di Goss ma gli ospiti trovano sempre il fallo in attacco. Sassari va così a +6 a 2′ dalla fine. Con il cuore l’Umana rientra in partita: Goss fa -3, Stone -1 dalla lunetta a 40″ dalla fine. Logan commette fallo su Goss a 14″ dalla sirena. Sbaglia il primo e segna il secondo per l’83 pari. Sassari sbaglia e 47 centesimi dalla fine ed è supplementare.

Il supplementare si apre con il quarto fallo sanzionato a Peric. Risponde Goss con la tripla (86-85). Logan e Todic ribaltano (89-86). Ci vuole uno Stone in versione ribalzista per tenere in scia l’Umana nonostante una lunetta che non premia gli orogranata (87-89). Todic castiga di nuovo la Reyer dall’arco (87-92) poi Lawal schiaccia il +7 a 2′ dalla fine. E’ poi la tripla di Sosa a dell’88-97 a 1′ dal termine a mettere la parola fine alla gara.

Parziali: 19-21; 38-44; 60-54; 83-83; 90-100

Umana Reyer: Stone 16, Peric 20, Goss 19, Antelli ne, Visconti ne, Ruzzier, Ress 7, Ortner 4, Nelson 7, Viggiano 2, Ceron 4, Dulkys 11. All. Recalcati

Banco di Sardegna Sassari: Logan 15, Sosa 20, Formenti, Sanders ne, Devecchi ne, Lawal 9, Chessa, Dyson 29, Sacchetti 3, Mbodj 2, Vanuzzo 4, Todic 18. All. Sacchetti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento