menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento del match (foto: umanareyer.it)

Un momento del match (foto: umanareyer.it)

Umana Reyer-Granarolo Bologna risultato partita 9 marzo 2014

Nella gara interna contro la squadra emiliana gli orogranata trovano la vittoria per 82-74 e interrompono la striscia di sconfitte consecutive: partita equilibrata e allungo finale dei padroni di casa

Parziali: 23-21; 46-45; 65-57

Umana Reyer: Peric 19, Giachetti 6, Linhart 14, Vitali 5, Taylor 11, Smith 21, Akele ne, Magro 6, Johnson, Crosariol. All. Markovski

Granarolo Bologna: Gaddefors 9, Hardy 24, Sitta ne, Motum 11, Fontecchio, Gauzzaloca ne, Negri 1, Gazzotti ne, Ware 9, King 2, Walsh 12, Ebi 6. All. Valli

L’Umana Reyer torna alla vittoria e interrompe contro Bologna la striscia negativa. Grandi ospiti al Taliercio: non solo l’annunciato Drazen Praja Dalipagic, la cui presenza evidentemente porta bene ai colori orogranata, ma anche l’amato ex capitano Alvin Young seduto a bordo campo accanto all’infortunato capitan Rosselli.

Markovski parte con Jonhson, Taylor, Linhart, Smith e Crosariol. Linhart apre la partita con una tripla. Dopo 3′ Bologna passa a condurre con gioco da tre punti di Gaddefors (6-8). Ebi si macchia presto del suo secondo fallo e viene richiamato in panca da coach Valli. Taylor ribalta con un gioco da tre punti pure lui (9-8). E’ botta e risposta da tre tra Ware e Smith che però ne mette due di fila e fa 15-11. Al 7′ la situazione è di parità (17-17). Markovski gioca allora la carta Vitali in cabina di regia. L’ex di turno firma subito 4 punti di fila (21-21). Il primo quarto finisce sul tap in di Magro per il 23-21.

Il secondo quarto si apre con il canestro di Smith (25-21). Poi è Giachetti a infilare la tripla del 28-21 al 11’30″. Bologna risale fino a -3 poi arrivano una tripla di Peric ed un canestro da due di Smith per il 35-27 al 13’30″. Quindi è Magro a regalare a Peric l’assist per il +10 (37-27). Dalla lunetta è ancora Peric a mettere la firma sul nuovo massimo vantaggio (38-27). Ma subito arriva la replica di Bologna con Ware da tre e Walsh che trova tripla e fallo. Bologna si rifà così di nuovo sotto (42-39). Risponde Smith (17 punti a metà gara per lui) da sotto. Ma è ancora Hardy da tre a far male (44-42). Taylor si morde la maglia per i troppi errori commessi e si va negli spogliatoi sulla tripla di Gaddefors per il 46-45.

I liberi di Magro inaugurano il terzo periodo. Ancora il lungo padovano va a segno per il 50-45. Poi è Taylor a realizzare il 52-45 che costringe Bologna al time out. Al 24’30″ un contropiede su palla rubata permette a Linhart di realizzare il 56-47. Magro esce tra gli applausi per lasciare spazio a Peric. Sembra una gara ad elastico: ogni volta che l’Umana prova a scappare Bologna la riprende. Questa volta è Ware da tre a firmare il -3 (56-53). Risponde Linhart con tripla frontale per il 61-54, poi Peric subisce fallo antisportivo da parte di Gaddefors (il quarto per lui). L’Umana sfrutta l’occasione realizzando con Linhart l’incredibile tripla a fil di sirena per il 65-54. Il terzo periodo si chiude così sul 65-57.

Peric e Giachetti da tre infilano il 5-0 in apertura che porta al 70-57 a 8′ dal termine. A 6’45″ dalla fine è Taylor a realizzare il +15. La Granarolo risale a -9 con Hardy a 4’35″ dalla fine e allora Markovski chiama time out. L’Umana insiste senza fortuna sul gioco da tre. Hardy ne approfitta riportando i suoi a -7 a 4 dalla fine. L’Umana chiude la difesa e trova con Peric il 74-65 a poco più di 3 minuti dal termine. Smith commette il suo quarto fallo e viene richiamato in panchina. E’ ancora Peric a punire Bologna a fil di sirena e a riportare l’Umana a +11. Linhart è reattivo su ogni palla vagante e dopo aver recuperato palla in difesa va anche a recuperare la palla sul libero personale sbagliato. E’ poi Peric a mettere la parola fine sull’incontro dalla lunetta e in contropiede.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento