menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ufficio stampa Umana Reyer

ufficio stampa Umana Reyer

Umana Reyer: impresa in gara 1 contro Cremona. Ora ha il "fattore campo"

La quadra veneziana ha espugnato Cremona per 79 a 73. A referto anche l'ultimo arrivato Krubally. La vittoria in trasferta ora dona ai veneziani il "fattore campo"

Uno a zero per l'Umana Reyer, con il vantaggio del fattore campo. La squadra veneziana infatti è stata l'unica che, nella prima giornata dei playoff, è riuscita ad espugnare un campo in trasferta: Cremona-Uana Reyer in gara-1 è finita 73-79.

De Raffaele porta a referto anche l’ultimo arrivato, Krubally, e parte con il quintetto formato da Green, Tonut, Bramos, Ejim, Ortner. È il canestro del centro austriaco ad aprire la partita, con la risposta di Turner. Ma le squadre sono entrambe precise al tiro e la partita va avanti all’insegna dell’equilibrio, con sorpassi e controsorpassi. La prima ad avere tre punti di vantaggio, al 6’30”, è comunque l’Umana Reyer, con il gioco da tre punti di Ortner che vale l’11-14. Nel frattempo, De Raffaele inserisce prima Pargo per Bramos e poi, al posto di Ejim e Tonut, Ress e Viggiano, con quest’ultimo che risponde a quattro punti di fila di Biligha con la tripla del nuovo sorpasso (15-17 al 7’30”). Nel finale di quarto, esordisce anche Krubally, che, dopo una stoppata subita da Biligha e un fallo su McGee, riporta avanti l’Umana Reyer sul 18-19, anche se è lo scatenato Biligha a trascinare i padroni di casa, fino al canestro di Gaspardo che dà il 22-19 all’intervallo breve.

In avvio di secondo quarto parte in quintetto Jackson, ma, su entrambi i fronti c’è poca lucidità e il primo canestro è quello di Starks, al 12’30”, che porta Cremona sul 24-19. De Raffaele si affida alle rotazioni e, finalmente, l’Umana Reyer si sblocca in attacco con la tripla di Bramos al 13’15”, seguita dal recupero di Ejim su Cusin e il seguente fallo di Gaspardo su Green che costringe la panchina cremonese a chiamare time out, dal quale gli orogranata escono però nel migliore dei modi, impattando con Ortner su assist di Pargo (24-24), superando al 15’30” (26-27) con la tripla di Ejim in risposta al canestro di Turner e andando sul 28-30 a metà tempo con i tre punti ancora di Ejim. È Washington a ristabilire la parità a quota 30, prima di una fase ricca di errori su entrambi i fronti. Il primo a raggiungere la doppia cifra per l’Umana Reyer è Ejim, che risponde dalla lunetta a Dragovic per 32-32, prima di uscire, sostituito da Viggiano, per aver speso il secondo fallo. Negli ultimi due minuti, due bombe (di Washington e Turner) danno il massimo vantaggio (38-32) a Cremona, con la panchina orogranata che chiama time out a 42” dall’intervallo lungo. È Green, con un gioco da tre punti in penetrazione, a riavvicinare l’Umana Reyer sul 38-35, prima dell’ultimo possesso cremonese, su cui il fallo di Krubally permette a Turner di avere tre tiri liberi, due dei quali vanno a segno per il 40-35.

Il gioco vivace di Cremona permette alla Vanoli, trascinata dalle triple di Turner, di iniziare la ripresa con un parziale di 10-5 e toccare, per la prima volta nella partita, la doppia cifra di vantaggio (50-40) al 23′. Ma l’Umana Reyer non si fa demoralizzare, continua a giocare con pazienza e, con un Green che si carica sulle spalle l’attacco orogranata, riesce a mettere un parziale di 11-0, chiuso dal gioco da quattro punti (tripla più fallo di Gaspardo) del playmaker veneziano che porta al sorpasso al 25’30” (50-51). Cremona abbassa il quintetto, ma deve affidarsi alle giocate dei singoli (come la tripla di Mian da 8 metri per il 53-51) per tornare a muovere il punteggio. I padroni di casa sono intanto in bonus e Bramos può impattare dalla lunetta, con l’ex Jackson che, due volte, ridà il +3 all’Umana Reyer con triple aperte, mentre i tanti errori dalla lunetta su entrambi i fronti portano all’ultimo intervallo breve sul 58-59.

Nella quarta frazione, bisogna aspettare più di un minuto per vedere un canestro: è quello di Biligha, dopo la bella stoppata su di lui di Ress, seguito da un gioco da tre punti di Turner, che, al 31’30”, ridà il +4 (63-59) a Cremona. La difesa aggressiva della Vanoli mette in difficoltà l’attacco dell’Umana Reyer, che non riesce a muovere il punteggio per oltre 3′, finché non ci pensa Bramos (63-61), con la difesa intensa orogranata che porta Cremona a prendersi un tiro con Cusin dopo lo scadere dei 24” e Pancotto chiama subito time out, dal quale Ortner rientra siglando la parità a quota 63 al 34′ e poi, dopo il fallo del bonus di McGee, il sorpasso poco prima di metà quarto. Starks non riesce a concretizzare un gioco da tre punti, ma impatta, poi il botta e risposta Jackson-Cusin per il 67-67. E, nonostante un problema alla mano di Ejim spinga De Raffaele a richiamarlo in panchina, una bomba di Green e un recupero concretizzato da Jackson firmano, in soli 19”, il parziale di 5-0 per l’Umana Reyer che, a -2’40”, porta il punteggio sul 67-72 e costringe Pancotto a chiamare time out, al rientro dal quale Washington segna a -2’19” la tripla del 70-72, con la pronta risposta di Pargo e la controrisposta di Cusin. A -1’28” Mian spende fallo su Ress, ma il capitano fa 0/2 dalla lunetta, a -1’10” è Pargo a fermare fallosamente Washington che, invece, fa 1/2 ed è 73-74. A decidere il match sono quindi la tripla di Green, quasi allo scadere dei 24”, a -47”, e la palla recuperata subito dopo da Jackson che permette a Green di subire fallo a -25”, convertendo dalla lunetta col 2/2 per il 73-79. Perché poi Turner sbaglia da tre, Cremona prende il rimbalzo offensivo, ma Mian scarica nelle mani veneziana la palla della vittoria.

Parziali: 22-19; 40-35; 58-59

Vanoli: Dragovic 5, Starks 10, Mian 3, Gaspardo 2, Cusin 7, Cazzolato, Washington 13, Biligha 8, McGee 1, Turner 24. All. Pancotto.

Umana Reyer: Pargo 2, Ejim 12, Bramos 10, Tonut 2, Jackson 10, Krubally 2, Green 21, Ruzzier ne, Visconti ne, Ress, Ortner 17, Viggiano 3. All. De Raffaele.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento