menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umana Reyer-Vanoli Cremona risultato partita 25 ottobre 2015

Nel match casalingo contro la squadra avversaria gli orogranata collezionano la quarta vittoria di fila giocando un match in modo travolgente e raggiungendo anche il +30. Bene Owens

Dopo la vittoria in Eurocup, la Reyer continua la sua marcia anche in campionato dove riesce a superare anche la Vanoli Cremona con il punteggio di 73-51. Una gara vinta in modo travolgente dagli orogranata che controllano bene in difesa e godono di un ottimo Owens, che chiude il match con 18 punti e 9 rimbalzi.


Il Reyer Day, quindi, si chiude in bellezza con la formazione maschile dell’Umana Reyer che bissa il successo della squadra femminile e stende Cremona al termine di una gara in cui gli orogranata si esaltano in difesa concedendo pochissimo agli ospiti. Grazie quindi alla capacità di tenere gli avversari ad un punteggio significativamente basso, gli orogranata trovano di conseguenza linfa in attacco scavando un solco impotrante a metà gara e mai più colmato dagli ospiti. Precede la partita la premiazione dei regatanti vincitori della Regata Storica 2015 che insieme a tutto il pubblico del Taliercio intonano anche l’inno della città di Venezia.

L’Umana Reyer deve rinunciare all’ultimo momento a Peric colpito da un attacco influenzale nel giorno del suo trentesimo compleanno. Dall’altra parte è assente l’applauditissimo ex Luca Vitali. Il primo canestro orogranata è una tripla di Bramos che fa esplodere il pubblico reyerino. Cremona si affida ai centrimetri di Cusin che indifesa spazza i tabelloni e in attacco realizza i canestri che portano al 5-10 dopo 5′. Doo essere andata sul -6 l’Umana reagisce, rimonta e capovolge la situazione grazie ad un Owens (8 punti per lui nel primo quarto) che lotta come un leone sotto le plance. Gli orogranata arrivano così sul 15-11 ma a smorzare gli entusiasmi arriva la tripla a fil di sirena di Mc Gee che chiude i conti sul 15-14.

Cusin e Mc Gee riportano avanti gli ospiti in apertura di seconda frazione (15-18). Ci pensa il solito “microonde” Jackson a entrare dalla panchina già subito caldissimo, e a ribaltare la situazion con due triple di fila (21-18). Il più 5 lo firma un piazzato dalla media di Ortner. Anche Tonuti piazza la tripla e l’Umana va sul 26-18 al 14′. Gli orogranata sono molto reattivi in fasi di attacco arpionando rimbalzi offensivi importanti. E’ proprio grazie a questo che gli orogranata toccano il più 10 dalla lunetta con Ortner (28-18). La difesa orogranata chiude ogni varco e emblematica è la stoppata di Ress su Cusin che strappa gli applausi del pubblico. Poi è Jackson a regalare la Ortner la palla del 30-18. Cusin prova a prendersi la rivincita ma trova un muro orogranata sottocanestro. Quando Ress e Jackson vanno a rifiatare in panchina vengono salutati da una pioggia di applausi. I contatti si fanno duri e il punteggio resta inchiodato fino al libero di Washington e la rubata di Cremona che porta al 30-21 a poco più di un minuto dall’intervallo. Ci pensa Bramos a timbrare la bomba del 35-21 sul quale si va negli spogliatoi.

Owens realizza in apertura di terza frazione il canestro del 37-21. E’ però l’unico canestro dei primi 5′ di gioco dopo l’intervallo lungo. Smuove la situazione una fortunosa tripla di Cazzolato che rimbalza sulla piastra ed entra. Poi sul filo della sirena dei 24″ anche Green trova la bomba. Si sbloccano decisamente gli attacchi con Adegboye e Mc Gee che trovano altre due triple e Goss che risponde anche lugi dai 6,75 per il 43-30. Cremona trova poi canestro e fallo, Ress il fallo sulla tripla e dalla lunetta da 45-33 al 28′. Cremona si affida esclusivamente al tiro da tre ma senza fortuna e a chiudere il quarto è Viggiano con il canestro a fil di sirena per il 47-33.

Viggiano riprende da dove aveva terminato e infila anche la bomba del più 17. A fare ancora meglio è Tonut con la bomba del 53-35 fissa il nuovo massimo vantaggio. Poco dopo però è Mian per gli ospiti a realizzare da tre per il -15 ospite. L’Umana risponde con Viggiano che trova il più 19 poi l’Umana sale anche a più 21. Ancora Tonut timbra due bombe consecutive e porta addirittura a 28 le lunghezze di vantaggio da parte della squadra orogranata. E’ lui a meritare i titoli di coda della partita che premia l’Umana Reyer con il terzo successo in quattro gare di campionato.

Parziali: 15-14; 35-21; 47-33
Umana Reyer: Goss 3, Bramos 6, Tonut 12, Jackson 6, Criconia, Green 9, Ruzzier 2, Owens 18, Ress 2, Simioni, Ortner 6, Viggiano 9. All. Recalcati

Vanoli Cremona: Southerland 7, Adegboye 7, Mian 3, Gaspardo, Cusin 8, Cazzolato 5, Washington 2, Biligha 3, Mc Gee 10, Turner 6. All. Pancotto
IN AGGIORNAMENTO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento