Umana Reyer - Vanoli Cremona risultato partita oggi 6 gennaio 2019

L’Umana Reyer comincia nel migliore dei modi il 2019, “riprendendosi” il Taliercio nella sfida tra seconde forze del campionato con la Vanoli Cremona, battuta 78-67

Un momento della gara (foto: reyer.it)

L’Umana Reyer comincia nel migliore dei modi il 2019, “riprendendosi” il Taliercio nella sfida tra seconde forze del campionato con la Vanoli Cremona, battuta 78-67.

Primo tempo

Torna tra i dodici l’ex di turno Washington (fuori Vidmar) e torna in quintetto (con Haynes, Bramos, Daye e Watt) Stefano Tonut. L’approccio al match degli orogranata è quello giusto: con una buona circolazione e un’altrettanto buona difesa Watt e Bramos firmano il 4-0, con Cremona che si sblocca, con Demps, dopo quasi 2’30”. Haynes risponde con una tripla, poi Mathiang spende il secondo fallo e Daye allunga sul 9-2 al 3’30”. Per Cremona c’è praticamente solo Demps, così Bramos e Watt completano il 6/6 iniziale da 2 (con sei assist) per il 15-8 Umana Reyer subito dopo metà quarto, con pronto time out ospite. La Vanoli rientra meglio in campo, provando a riavvicinarsi anche grazie ai tre rimbalzi offensivi raccolti, ma Daye prima e Stone (da 3) tengono a distanza gli avversari (20-13 all’8’), andando al primo intervallo sul 20-15. Nel secondo periodo parte però decisamente meglio Cremona, che passa per la prima volta in vantaggio (20-22) all’11’, dopo cinque di fila di Stojanovic. Il time out veneziano non cambia l’’inerzia, così si arriva sul 20-26, prima che Haynes, dalla lunetta, sblocchi l’Umana Reyer al 13’30”. Subito dopo, viene fischiato il terzo fallo a Washington e Gazzotti aggiorna il massimo margine ospite: 22-30 al 14’. Il primo a reagire è Watt, poi si accende Tonut, che, con una accelerazione delle sue, costringe Sacchetti al time out al 17’ sul 26-32. Ed è sempre il numero 7, nei possessi conclusivi, a chiudere il break di 7-0, aperto da Watt, con il canestro e la tripla che mandano le squadre all’intervallo lungo sul 33-34.

Secondo tempo

Il parziale orogranata di 9-0 viene completato da Watt, che apre il secondo tempo con il canestro del sorpasso (35-34). L’Umana Reyer difende forte e una tripla di Tonut dà il doppio possesso di vantaggio (41-37) al 22’30”. Cremona trova un buon momento, appoggiando nel pitturato su Mathiang, portandosi sul 41-44 a metà quarto. Dopo la tripla di Stone, la Vanoli trova l’ultimo vantaggio della sua partita col libero ancora di Mathiang (44-45 al 26’), perché gli orogranata ritrovano la giusta circolazione (altri sei assist nei primi otto minuti del periodo) e, con le triple di Bramos e Tonut costringono la panchina ospite al time out sul 52-47 al 28’. E, nel finale di quarto, si erge a protagonista Washington, che inchioda la schiacciata del 55-47 su alley-oop di Stone a chiusura della più bella azione della partita (contropiede innescato da un recupero di Giuri). Ricci prova a scuotere Cremona (tripla del 55-50), ma cinque di fila di Bramos danno all’Umana Reyer il primo vantaggio in doppia cifra: 60-50 al 31’. Sempre con le triple (Washington, che poi prende anche un grande sfondamento da Saunders, prima e Haynes dopo) gli orogranata riscrivono il massimo margine: 66-54 al 34’. Cremona è costretta a consumare l’ultimo time out al 34’30” (con valutazione a quel punto 85-49!), prima del libero di Tonut del +13 Umana Reyer (67-54). Cremona prova a non arrendersi nemmeno dopo il -14 di Daye (73-59 al 37’30”), che spende ingenuamente un antisportivo al 38’30”, consentendo a Stojanovic di limare sotto la doppia cifra: 73-65 a -1’17”. Watt, comunque chiude virtualmente i giochi a -54” (75-65) e Stone definisce con una tripla il punteggio finale: 78-67.

Parziali: 20–15; 33–34; 55–47

Umana Reyer: Haynes 8, Stone 11, Bramos 12,, Tonut 14, Daye 9, De Nicolao, Washington 6, Biligha, Giuri, Mazzola ne, Cerella, Watt 18. All. De Raffaele.

Vanoli: Saunders 7, Baggi ne, Gazzotti 4, Diener 8, Ricci 15, Demps 11, Ruzzier 1, Mathiang 9, Aldridge, Stojanovic 12. All. Sacchetti.

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • 5 consigli per favorire il benessere intestinale

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • Incidente fra mezzi pesanti sulla A4 a San Stino, un morto

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento