rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Sport

Unione Venezia, mister Sottili chiama a raccolta il pubblico arancioneroverde

"E' un gruppo che si deve ritrovare, che deve crescere in autostima. Ciò non vuol dire che si debba essere presuntuosi", commenta l'allenatore ad una settimana dal suo arrivo sulla panchina lagunare

Si è conclusa la prima settimana di allenamento di mister Sottili. Sicuramente out per domenica gli squalificati Franchini e Carloto e Princivalli che ancora non ha recuperato il problema alla schiena. Settimana di lavoro positiva caratterizzata dalla grande disponibilità dimostrata al mister da tutti i componenti della rosa: "è un gruppo che si deve ritrovare, che deve crescere in autostima. Ciò non vuol dire che si debba essere presuntuosi ma piuttosto che si deve avere consapevolezza dei propri mezzi e metterli in pratica la domenica", questa la prima impressione che mister Sottili ha avuto dopo 4 giorni di lavoro in laguna. Il test di Cittadella di ieri, ha sicuramente permesso al tecnico e al suo staff di avere qualche elemento in più per approfondire la conoscenza dei giocatori non solo dal punto di vista tecnico ma anche caratteriale: "i ragazzi hanno risposto molto bene a quello che avevo chiesto - ha proseguito Sottili - dare dei segnali importanti di aiuto reciproco, detreminazione, voglia di far fatica."

Domani l'Unione Venezia incontrarà il Santarcangelo fra le mura di casa, salvo complicazioni dell'ultimo minuto, i convocati dovrebbero essere 19, tutti quelli che al momento il tecnico arancioneroverda ha a disposzione: "a priori non si escludono giocatori per simpatia. Personalmente le scelte le faccio su quei ragazzi che mi danno le maggiori garanzie per ottenere il risultato per la domenica, il resto conta poco. Ho chiesto alla proprietà di bloccare tutto quello che era stato intavolato fino ad ora, perchè voglio migliorare la conoscenza dell'orgnanico che ho a disposizione. Quindi nello specifico, per domenica, tutti i ragazzi saranno presi in seria considerazione o per l'intera gara o per subentrare in corsa."

L'Unione Venezia è chiamata a dare il massimo per ottenere i 3 punti contro il Santarcangelo, una squadra che ha segnato poco in relazione alle tantissime occasioni che crea, che vive sull'entusiasmo e che può contare anche su qualche giocatore giovane interessante, perchè come ha avuto modo di sottolineare anche a inizio settimana il nuovo tecnico, i margini di errore ormai sono pochissimi.

E ai colleghi giornalisti che hanno fatto notare che il pubblico arancioneroverde si attende molto mister Sottili risponde: "anch'io mi attendo molto. Noi saremo gli artefici del nostro destino. Molte volte nelle piazze dove c'è molto pubblico che segue la squadra si dice che il pubblico trascina la squadra; io ho sempre pensato il contrario: è la squadra che deve trascinare il pubblico e meritarsi il suo calore con gli atteggiamenti positivi e la voglia di non mollare mai, sono questi i segnali con i quali potremmo portarci il pubblico dalla nostra parte."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione Venezia, mister Sottili chiama a raccolta il pubblico arancioneroverde

VeneziaToday è in caricamento