rotate-mobile
Sport

Unione Venezia, occorre superare diversità del tifo arancioneroverde

I rappresentanti di Alta Marea, Cuore Neroverde, Centro Coordinamento Clubs Venezia Mestre, Associazione Venezia Clubs, Venezia United si sono incontrati a Cà Farsetti con l'assessore Ferrazzi e il ds Gazzoli

 

Dopo gli incidenti di domenica scorsa tra tifoserie dell'Unione Venezia, nei quali un supporter della Curva sud è rimasto ferito da una martellata alla testa, il Comune di Venezia ha aperto un tavolo di confronto con le tifoserie contro ogni forma di violenza e intolleranza nel calcio veneziano. I rappresentanti delle associazioni dei tifosi Alta Marea, Cuore Neroverde, Centro Coordinamento Clubs Venezia Mestre, Associazione Venezia Clubs, Associazione Venezia United si sono incontrati a Cà Farsetti con l'assessore comunale allo Sport Andrea Ferrazzi e il direttore sportivo di Fbc Unione Venezia, Andrea Gazzoli.
 
 
Durante l'incontro i presenti hanno convenuto di proseguire il percorso di unificazione dell'associazione Venezia Clubs con il Centro Coordinamento Clubs Venezia Mestre, di avvicinare il mondo delle scuole con progetti sul tifo sano, di individuare un percorso identitario a partire dal riconoscimento comune della storia delle diverse società fuse nel 1987. La Fbc si occuperà di sviluppare la comunicazione di fair play, rispetto e lotta contro ogni forma di intolleranza e violenza.
(ANSA)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione Venezia, occorre superare diversità del tifo arancioneroverde

VeneziaToday è in caricamento