menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unione Venezia, terza vittoria consecutiva: sconfitto il Renate

Grazie ad un gol del bomber Godeas gli arancioneroverdi sono ad un punto dalla zona play off. La cura del nuovo mister Sottili sta dando i frutti sperati: 9 punti in tre gare

Grande prestrazione dell'Unione Venezia contro il Renate, che vince per una rete a zero. Parte subito bene l'Unione in pressione con Marconi che spizzica da centro area. Poi è Godeas che attendo troppo prima di servire Maracchi, uno dei migliori in campo. Al 18' angolo per l'Unione Venezia: batte Lauria per la testa di Godeas che mette la palla nel sette dalla parte opposta.


D'Appolonia crea dal nulla un'ottima occasione anticipando Morotti con la sua velocità, ma il tiro finisce fuori. Primo tiro del Renate con Gaeta, Zandrini manda in angolo. Poi gran tiro di Lauria, Galli in tuffo nega il gol del raddoppio all'Unione. Nella ripresa altro contropiede fbc, con un Marconi assoluto mattatore, Lauria dai polmoni enormi e Maracchi stupefacente.

Ed ecco le interviste dagli spogliatoi. Mister Sottili: "Ho visto una squadra cresciuta in corsa, personalità, convinzione dei propri mezzi, nella voglia di combattere ed aiutarsi. Credo che sia stata una vittoria sofferta per il valore del nostro avversario ma una vittoria sicuramente meritata. Il punteggio ci sta sicuramente stretto, meritavamo di chiuderla prima e nonostante tutto siamo stati bravi a gestire il finale senza soffrire troppo. Sono molto contento sia della voglia che della disponibilità fisica e mentale che hanno messo in campo tutti i ragazzi. Per voler cercare il pelo nell'uovo queste sono partite che bisogna avere la forza di chiudere, abbiamo fatto un grandissimo sforzo e non lo abbiamo capitalizzato al massimo anche per merito dell'avversario che ha sempre cercato di giocare e di metterci in difficoltà con quelle che sono le proprie armi. Nel secondo tempo il Renate ci ha costretto a non giocare bene come nel primo, ma più che una flessione nostra ho visto un logico ritorno del nostro avversario che in quel momento stava perdendo e che ha cercato di recuperare la partita come è normale che sia. Ora ci aspettano 15 giorni di "pausa" che ci servono. In queste 3 settimane i ragazzi mi hanno dato grandissima disponibilità, non solo fisica ma soprattutto mentale ed hanno speso tante energie, quindi la settimana che verrà sarà una settiamana in cui lavoreranno molto ma con meno stress addosso di quello che gli ho messo fino ad oggi. I nuovi arrivi avranno il tempo per integrarsi e in generale tutti avranno la possibilità di crescere ancorà di più sotto il profilo della condizione atletica."

Giovanni Zandrini: "Una partita dominata nel primo tempo nel quale avremmo anche meritato di più di quello che abbiamo raccolto. Nel secondo tempo siamo un pò calati ma credo sia normale nell'arco di una partita, la cosa importante alla fine è il risultato e oggi ci ha premiato."

Federico Maracchi: "Oggi siamo stati più determinati del solito, abbiamo corso e creato tanto. Nel primo tempo la partita l'abbiamo fatta noi tanto che il Renate ha fatto solo un tiro in porta. Nel secondo tempo siamo un pò calati, abbiamo accusato un pò di stanchezza anche a causa del campo che era veramente pesante. Il campionato è ancora lungo e duro, davanti a noi abbiamo ancora 12 partite più i playoff, mi auguro, ma ora possiamo contare su una rosa più ampia e competitiva."

Denis Godeas: "Sono contento, nel primo tempo meritavamo di più anche perchè il campo dopo i primi 30 minuti di gioco era diventato impraticabile. Nonostante questo la partita l'abbiamo fatta noi e cosa più importante contro una nostra diretta concorrente, la strada però è ancora lunga e da qui in avanti ci aspettano tutte partite complesse. Da parte nostra abbiamo il fatto che le prospettive migliorano ogni giorno. Ora abbiamo una settimana di pausa, non so se per noi sarà un bene o un male perchè in questo momento stiamo bene e forniamo delle buone prestazioni. Di una cosa però sono convinto che i risultati sono figli del lavoro e se anche in questa settimana continueremo a lavorare bene come abbiamo fatto fino ad oggi, i risultati torneranno."

Francesco Battaglia: "Oggi abbiamo diversi motivi per essere felici: aver ottenuto la terza vittoria di fila che ci dà continuità, non aver subito gol, aver vinto uno scontro diretto ed essere riusciti a gestire bene una partita in un campo davvero pesante. Sull'episodio da rigore posso dire che c'è stato un normale contrasto di gioco quindi credo non ci sia nulla da recriminare."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento