menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della gara (foto: reyer.it)

Un momento della gara (foto: reyer.it)

Upea Capo D'Orlando-Umana Reyer risultato partita oggi 11 gennaio 2015

Quarta sconfitta stagionale per gli orogranata che contro i siciliani giocano una gara sottotono perdendo 67-54: girone d'andata chiuso al quarto posto con 11 vittorie

Si chiude con la quarta sconfitta stagionale il girone d’andata dell’Umana Reyer che saluta così il secondo posto in classifica, chiudendo invece al quarto con 11 vittorie. Gli orogranata incappano a Capo d’Orlando nella loro peggior prestazione stagionale condita da una scarsa precisione al tiro sintetizzata dal 2/27 da tre finale.

LA GARA CONTRO SASSARI

Recalcati parte con Stone in quintetto, nonostante i postumi dell’influenza e lo statunitense ripaga subito con i primi due punti. Hunt si fa valere sotto le plance per i siciliani e porta l’Upea sul 7-2. Stone si conferma prezioso a rimbalzo ma è Capo d’Orlando ad entrare prima in partita portandosi sul 9-3. Basile infila due triple come ai vecchi tempi e l’Upea vola sul 15-5 dopo 4′ costringendo Recalcati al primo time out. L’Umana alza l’intensità in difesa e con pazienza risale sul 15-11 grazie ad uno Stone sempre reattivo sotto i tabelloni. Il break si ferma lì però perché i siciliani rispondono con bomba in transizione, canestro da sotto e un libero per il 21-11. Recalcati ricorre ad ampie rotazioni ma la musica non cambia anche perché gli orogranata fanno 0/6 dall’arco mentre Henry trova il canestro e libero del +13 sul quale si chiude il primo periodo (24-11).

I primi punti di Goss e Nelson portano l’Umana sotto la doppia cifra. I tiri da tre continuano a non entrare e gli orogranata non si avvicinano di più. Al 16′ è così 28-16 con Capo d’Orlando che costringe più volte l’Umana all’infrazione di 24 secondi. I siciliani si portano così sul più 14 e Recalcati chiama di nuovo time out per provare a riorganizzare le idee. A 21″ dalla sirena l’Upea trova la bomba del 34-16 sul cui tiro si verifica un black out parziale nonostante il quale si continua a giocare. Si va negli spogliatoi suk canestro a fil di sirena di Ortner per il 34-18.

Il terzo quarto si apre con l’Upea che tocca il +18 doppiando gli orogranata (36-18). I segnali di vitalità vengono da uno Stone sempre reattivo sotto canestro ma l’Umana continua a sbagliare tanto da tre e ai liberi come era accaduto con Sassari. Capo d’Orlando può così gestire un comodo vantaggio (43-23 al 26′). Dopo 17 tentativi a vuoto arriva la bomba con Dulkys. Un canestro di Stone e un libero di Ortner valgono il -13 ma subito arriva la tripla di Freeman (45-29 al 25′). Un’altra tripla di Freeman da distanza siderale smorza gli entusiasmi. Nell’ultimo minuto arriva la tripla di Archie che propizia il 55-39 sul quale si chiude il terzo quarto.

Cinque punti di fila di Basile smorzano le velleità orogranata dopo che Peric aveva portato l’Umana sul -12. Poi ci pensa Freeman con due bombe di fila a portare i siciliani sul +21 a tre minuti dalla fine e a far scorrere anzitempo i titoli di coda.

Parziali 24-11; 34-18; 55-39

Upea Capo d’Orlando: Archie 12, Freeman 22, Hunt 7, Basile 11, Soragna 3, Cordaro ne, Cochran, Karavdic, Henry 12, Bianconi, Strati ne. All. Griccioli

Umana Reyer: Stone 15, Peric 12, Goss 2, Tinsley ne, Ruzzier 3, Ress, Ortner 6, Nelson 4, Viggiano 2, Ceron 5, Dulkys 5. All. Recalcati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento