rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Sport

Vanoli Braga Cremona - Reyer Venezia, risultato finale e tabellino

Gli orogranata perdono per strada due punti importanti per la classifica. La squadra avversaria domina a rimbalzo e dimostra maggiore voglia di vincere. Sulla sirena il punteggio è 89 a 80

L'Umana Reyer cade sul campo di una Vanoli Braga Cremona che dimostra di volere questa gara più degli orogranata e mette in campo tutte le sue qualità. Dalla parte orogranata invece Clark che c'è ma è in borghese mentre tra i 12 c'é il giovane Jovancic. "Bisogna ammettere che Cremona ha fatto una grande gara - il commento di coach Mazzon - hanno preso subito l'inerzia del match. Ai miei giocatori ho fatto comunque i complimenti perché dopo un primo quarto negativo sono rimasti aggrappati alla partita e hanno avuto l'occasione per riaprirla. Ma oggi nel primo quarto abbiamo fatto fatica contro la loro aggressivitá e abbiamo subito la verticalitá dei loro piccoli".

Il coach orogranata parte con Meini, Young, Slay, Fantoni e Szewczyk. L'Umana apre la contesa con due tripla (5-6). Cremona risponde con Milic che viene festeggiato per i suoi 3000 punti in serie A (13-10). Rich realizza il +5 ma è un'altra tripla di Szewczyk a riavvicinare la Reyer nonostante una difesa cremonese che applica al meglio i dettami di Caja. Lo show di Rich (16 punti nel solo primo quarto) supportato da Lighty porta Cremona sul 24-13 a 1'34" dalla prima sirena e Mazzon, che cerca energie fresche in Tomassini e Rosselli, chiama time out. La risposta é la terza tripla di Szewczyk (24-16) alla quale peró replica subito uno scatenato Rich per il +11. Buon per l'Umana che il primo quarto si chiuda sul -7.

La seconda frazione si apre con le due bombe di D'Ercole che mandano la Vanoli a +13 mentre l'Umana non riesce a entrare nell'area cremonese. La Reyer si risolleva con Slay e Bowers (35-26) e aumentando la pressione difensiva. Ma subito la Vanoli trova buoni falli e ristabilisce le distanze (39-26 al 16'). Come se non bastasse arriva anche il terzo fallo sanzionato a Szewczyk che costringe Mazzon a richiamare il polacco in panchina. Gli orogranata non trovano più il canestro e vengono puniti dalla tripla in transizione di Cinciarini (42-26) per un passivo fin troppo pensante che costringe Mazzon al secondo time out. Arrivano cosí 5 punti di fila che risollevano l'Umana (42-31 a 2'13" dall'intervallo). E si va negli spogliatoi sulla tripla di Slay per il 44-36.

Si rientra in campo e nel giro di 2 minuti la Reyer va a -14 (50-36). Mazzon dá spazio a tutti i suoi mandando in campo anche Magro. Ma Cremona trova il massimo vantaggio con la tripla di Lighty (57-40). L'Umana si risveglia sulla tripla di Szewczyk e sul suo tap-in (58-47 al 26'40"). Con l'area ingolfata gli orogranata si affidano al tiro da fuori: la tripla di Fantoni e la palla rubata e contropiede di Rosselli portano il punteggio sul 60-52 a 2'35" dalla penultima sirena. Ma la Reyer spreca l'opportunità di avvicinarsi ulteriormente e concede invece un gioco da tre punti a Perkovic che costa anche il quarto fallo a Szewczyk. Due liberi di Slay valgono il -7. Ma sull'ultima azione dei padroni di casa viene sanzionato il quarto fallo anche a Fantoni e Lighty realizza i liberi del 65-56 che chiudono il terzo parziale.

Quarto fallo anche per Slay in apertura di ultima frazione. Difendere dentro l'area diventa cosí davvero complicato per l'Umana Reyer. Come se non bastasse Tabu indovina le due triple che riportano la Vanoli al massimo vantaggio (73-56 a 8'21" dalla fine) con un break di 10-0. A scaldare gli animi ci pensa il fallo tecnico sanzionato a Milic per essersi appeso troppo a lunga al ferro. L'Umana risale (77-64) e prova a restare aggrappata alla partita nonostante una situazione sempre più complicata. I rimbalzi in attacco concessi alla Vanoli iniziano a pesare enormemente ma l'Umana non alza bandiera bianca fin quando gli arbitri non sanzionano fallo giudicato antisportivo a Young che vale l'83-69 a 2'20" dal termine.

"Anche se per alcuni le cifre sembrano dire che hanno giocato male - spiega Mazzon - in realtà ci hanno messo buona intensità. Certamente ci hanno fatto male certe palle perse e certi rimbalzi concessi. Ripartiamo dai 3 parziali positivi e prepariamoci alla partita contro Roma che dovremo fare di tutto per vincere. Speriamo di recuperare Clark, ma onestamente chi ha giocato oggi ha fatto delle cose positive e un gran lavoro. Avrei voluto impiegare di più Tomassini ma anche lui venerdí si é fatto una distorsione in allenamento e questo lo ha limitato".

15/04/2012 - Vanoli Braga Cremona - Umana Reyer 89-80
Parziali: 27-20; 44-36; 65-56

Vanoli Braga Cremona: Lighty 14, Cinciarini 7, Mazic ne, Lottici ne, Antonelli ne, Tabu 16, D'Ercole 6, Perkovic 5, Milic 17, Rich 24, Tusek, Belloni ne. All. Caja
Umana Reyer: Allegretti, Tomassini, Slay 25, Szewczyk 27, Meini 5, Jovancic ne, Young 4, Fantoni 5, Bowers 10, Rosselli 4, Magro, Bryan. All. Mazzon

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vanoli Braga Cremona - Reyer Venezia, risultato finale e tabellino

VeneziaToday è in caricamento