menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vanoli Cremona-Umana Reyer risultato partita 26 aprile 2015

Gli orogranata domenica a pranzo vincono 91-84 al PalaRadi e si confermano quindi al secondo posto in classifica. Coach Recalcati soddisfatto

Finisce 84-91 la gara della Reyer al PalaRadi di Cremona: un risultato che conferma gli uomini di coach Recalcati al secondo posto in classifica. Una gara giocata alla pari, con le due squadre che si sono sfidate colpo su colpo: 25-24 al primo quarto, 35-50 nel secondo con Cremona che sembra più in palla. Ma già nel terzo quarto gli orogranata cambiano rotta e chiudono in vantaggio per 63-72.

Coach Recalcati soddisfatto dopo il match: "Due punti fondamentali in una situazione di emergenza per l'assenza di Stone. Abbiamo dovuto cambiare per il miss match Ruzzier-Vitali. Siamo stati molto bravi, perché si tratta di una partita difficile contro un'ottima avversaria. Goss e Jackson sono stati comunque bravi a gestire il playmaking".

IL MATCH

Recalcati parte con Ruzzier, Goss, Viggiano, Peric e Ortner. La mossa a sorpresa è la presenza del play triestino in quintetto al posto di Stone per un risentimento all’anca. Cremona trascinata da Campani si porta sul 6-1 ma una tripla di Goss e un gioco da tre punti vale l’8-7. Il break diventa di 9-2 quando Peric infila anche la bomba dell’8-10. L’Umana resta avanti grazie a Viggiano che punisce la zona con la tripla e poi con il contropiede del 15-17. Ma Cremona risponde con il 7-0 che vale il 22-17 a meno di 3′ dalla prima sirena. Goss riporta gli orogranata a contatto (22-21). Jackson risponde alla tripla di Ferguson e il primo quarto si chiude sul 25-24.

Jackson apre la seconda frazione con il canestro del nuovo controsorpasso. Cremona perde qualche pallone grazie anche ad una migliore efficacia difenaiva degli orogranata e sta tre minuti sensa segnare. L’Umana ne approfitta per portarsi sul 25-31 con la tripla di Ress. Cremona si sblocca grazie ai liberi (28-31). Poi Ruzzier infila di tabella la bomba del 28-34. Sempre con i liberi i padroni di casa tornano a -2 ma replica Viggiano con la bomba del 32-37. Ortner infila dalla media e l’Umana va a più 7. Poi due liberi di Viggianovalgono il più nove e il contropiede di Goss il 32-43 a 2′ dall’intervallo. Si va negli spogliatoi dopo i due liberi di Goss e il tecnico a Pancotto che Viggiano trasforma nel 35-50.

Si riparte con un libero per Goss per un altro tecnico sanzionato a Cremona dopo la sirena del secondo quarto. La Reyer va così sul più 16. Ruzzier commette il suo terzo fallo e non è una buona notizia considerata anche l’assenza di Stone. L’Umana sale a più 18 ma replica Cremona con la tripla. Gli animi si scaldano al PalaRadi e Clark e Bell firmano il 42-53 al 22′. Risponde Goss e replica Hayes da tre per il 45-55. La gara si fa tesa. Peric esce malconcio per un colpo alla caviglia. Goss infila una tripla importante e gli viene sanzionato fallo tecnico per l’esultanza. È poi Jackson a mettere il più 16 dalla lunga a metà del periodo. Ma Cremona non molla e risale in un attimo sul 51-63. A 3′ dalla terza sirena i lombardi trovano la bomba del -7 grazie anche alla reattività a rimbalzo offensivo. L’Umana torna a più 12 in breve tempo con la nuova tripla di Viggiano. Ma Croma c’è e torna a -7 prima che Peric chiuda il quarto sul 63-72.

Peric inizia l’ultimo periodo con l’avvicinamento a canestro che vale il 63-76 mentre subito dopo arriva il quarto fallo per Ruzzier. A 7′ dalla fine Cremona torna a -7. Ancora Viggiano replica dall’angolo. Esce Clark per quinto fallo. Cremona trova la bomba del -6 ma l’Umana ha sempre la risposta pronta e replica con la tripla di Peric (74-83 a 5′ dalla fine). I padroni di casa si ritrovano con la palla del meno 5 ma sbagliano e Goss firma il 76-85 a poco più di 3′ dalla fine. Anche Viggiano tocca i quattro falli personali e Recalcati deve centellinarlo. Una stoppata e uno sfondamento subito da Ress risultano fondamentali per impedire a Cremona di avvicinarsi ulteriormente. Ma non è ancora finita perché nonostante i canestri di Goss e Viggiano lombardi tornano a -5 nell’ultimo minuto. Cremona ricorre al fallo sistematico quando mancano 31″ alla fine. Ma oggi la manp degli orogranata non trema dalla lunetta e i ragazzi di coach Recalcati chiudono i conti sul 84-91.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'annuncio di Zaia: «È ufficiale, il Veneto da lunedì in zona arancione»

  • Politica

    Affidato all'Europa il salvataggio delle dune degli Alberoni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento