menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Reyer ci prova, ma Varese regge fino alla fine: prima sconfitta esterna nel girone di ritorno

Primo ko esterno dopo il giro di boa dell’Umana Reyer, che comunque resta solida al secondo posto in classifica: sul difficilissimo parquet di Masnago, Varese vince 87-79

Prima sconfitta esterna del girone di ritorno dell’Umana Reyer, comunque solida al secondo posto in classifica: sul difficilissimo parquet di Masnago, Varese vince 87-79.

Primo quarto

Quintetto “classico” (Haynes, Stone, Bramos, Mazzola e Watt) e prevalenza delle due migliori difese del campionato sugli attacchi in avvio. Sblocca Avramovic dopo oltre un minuto, mentre il primo canestro orogranata è di Watt dopo 2′ (4-2). Avramovic è il protagonista del 10-2 Varese, con pronto time out al 3′. Al rientro in campo, le triple di Mazzola e Watt ricuciono sul 12-8 al 4’30”, anche se i padroni di casa continuano a tirare con altissime percentuali e tornano 16-8 a metà quarto, sul secondo fallo di Watt. Varese anche a +9 (22-13) al 7’30”, poi l’ex De Nicolao trova un gioco da tre punti e Biligha, nell’ultima azione, trova il canestro del 25-18.

Secondo quarto

Botta e risposta (Avramovic-Biligha, Tambone-Daye) nel primo minuto e mezzo di secondo quarto (29-22), poi un assist incredibile di Avramovic consente ad Archie di mettere la tripla aperta del 33-22 al 12’30”. L’Umana Reyer, però, alza l’intensità difensiva e, nonostante il time out varesino, è 33-27 con Stone e Tonut al 14′, poi un canestro di classe di Daye e una schiacciata di Watt su grande assist di Bramos valgono il 35-31 subito dopo metà quarto. Varese riprova l’allungo, dopo una fase un po’ frenetica (41-33 al 17’30”), ma il finale di tempo è orogranata, con un ottimo impatto di Vidmar su entrambi i lati del campo. Al 19′ è 41-36, poi i liberi di Stone e il contropiede finale di Tonut rispondono alla tripla di Scrubb e all’intervallo lungo è 44-40.

Terzo quarto

Watt riavvicina ulteriormente l’Umana Reyer (44-42) in apertura di secondo tempo, poi, dopo la tripla di Archie e il primo canestro della partita di Bramos (47-44), Avramovic tocca quota 20 e Archie infila un’altra tripla, con il time out orogranata sul 57-46 al 23′. Al ritorno in campo, segna Stone, poi si sblocca anche Haynes con la tripla, costruita con ottima circolazione, del 57-51 al 24′. Varese riprende però l’inerzia, con ottime percentuali dall’arco, e c’è un nuovo time out veneziano al 26’30”. Dopo il canestro di Vidmar del 64-53, l’Umana Reyer però si blocca di nuovo e Varese riscrive due volte il massimo margine: 67-53 al 28′ (con Tonut che poi infila da 3), 72-56 al 29’30” e anche all’ultimo intervallo, perché la tripla finale di Stone arriva con una frazione di secondo di ritardo.

Ultimo quarto

Watt torna in campo e si presenta con un potenziale gioco da tre punti (non completato), poi De Nicolao infila la tripla del 72-61 al 31′, con pronto time out varesino. Moore si sblocca con una tripla, ma De Nicolao e Stone (su palla recuperata) firmano il -10 (75-65) al 32′ e nuovo time out di coach Caja. Tornano in campo Avramovic e Archie (con quest’ultimo subito a segno), ma De Nicolao porta al bonus Varese dopo 2’30” e mette i tre liberi del 77-68. Il quintetto piccolo orogranata dà i suoi frutti: Stone, schierato da “4”, firma dalla lunetta il 77-70 al 33′. Varese riprova la fuga (83-70 al 34’30”), ma l’Umana Reyer non molla: Watt, Tonut (due canestri) e Haynes (tripla) riavvicinano gli orogranata sull’83-79 al 38′. Avramovic torna a segnare per Varese a -1’36” (85-79), poi non vanno le triple di Stone (due volte), Haynes, De Nicolao e Bramos, così i padroni di casa, dalla lunetta, trovano l’allungo decisivo, anche grazie ai rimbalzi offensivi, e vincono 87-79.

Parziali: 25-18; 44-40; 72-56

Varese: Archie 24, Avramovic 24, Gatto ne, Iannuzzi 2, Natali, Salumu 2, Scrubb 14, Verri ne, Tambone 8, Cain 4, Ferrero 3, Moore 4. All. Caja.
Umana Reyer: Haynes 6, Stone 13, Bramos 2, Tonut 11, Daye 4, De Nicolao 11, Vidmar 5, Biligha 6, Giuri, Mazzola 6, Cerella ne, Watt 15. All. De Raffaele.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento