menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Penzo il via alla stagione arancioneroverde: Venezia - Salernitana finisce in pareggio

Un punto che è dimostrazione di solidità difensiva e indizio di rodaggio in corso: Salernitana pericolosa soprattutto nel finale, ma Audero non delude le aspettative

Sono gli ultimi giorni di agosto, i più hanno terminato le ferie e attendono che ricominci il solito tran tran settembrino. Nei giorni assolati che sanno di arrivederci è allora una fortuna essere appassionati di calcio, perché da sabato 26 agosto la serie B inaugura una nuova stagione. Tifosi, calciatori, allenatori e società: è tutto pronto.

Le luci del Penzo si accendono sulla prima gara del torneo alle 20.30. Il Venezia, neo promossa nella serie cadetta, ospita la Salernitana, che ha concluso lo scorso campionato con un decimo posto: certo non un facile primo gradino verso la scalata agli obiettivi stagionali.   

I primi minuti della partita sono all’insegna dello studio reciproco, il pallone viene per lo più mantenuto tra difesa e centrocampo, come a voler scaldare i motori: il primo lampo della gara s’accende sul piede di Bentivoglio, che calcia a giro verso Radunovic per poi vedersi negare il gol dal palo, su cui l’estremo difensore riesce a spizzare la palla. La replica degli ospiti è immediata, al 22’ Sprocati impegna Audero, che si fa trovare pronto. Nel finale di primo tempo le formazioni alzano il ritmo di gioco, repentini cambi di fronte non portano tuttavia alla rottura dell’equilibrio nel punteggio.

La Salernitana rientra dagli spogliatoi con maggior aggressività rispetto a quanto mostrato nei primi 45 minuti: i padroni di casa sono tuttavia bravi a difendersi, provando a passare in vantaggio con un paio di acuti che si smorzano tuttavia tra le braccia di Radunovic. A venti minuti dalla fine entrambe le formazioni sembrano stanche, cercano di rifiatare con il possesso palla: in un ultimo assalto la Salernitana dedica le restanti energie per assediare l’area arancioneroverde a una manciata di minuti dallo scadere, ma Audero non smentisce le aspettative di Inzaghi e para tutto.

Il match si conclude in pareggio: prova di solidità da parte dei veneziani che, nonostante abbiano subito l’offensiva ospite più di quanto non abbiano attaccato, riescono a strappare un punto a una squadra di livello.

VENEZIA: Audero, Modolo, Domizzi, Del Grosso, Zampano, Suiciu, Bentivoglio, Pinato, Moreo, Zigoni, Falzerano.

A DISPOSIZIONE: Vicario, Russo, Andelkovic, Stulac, Marsura, Vitale, Soligo, Fabiano, Cernuto, Mlkar, Fabris. Allenatore

SALERNITANA: Radunovic, Pucino, Tuia, Bernardini, Vitale, Ricci, Della Rocca, Minala, Rosina, Bocalon, Sprocati.

A DISPOSIZIONE: Adamonis, Mantovani, Gatto, Schiavi, Zito, Adejo, Odjer, Perico, Iliadis, Joao Silva, Alex, Rossi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento