Il Venezia si gioca una parte di B a Salerno. Cosmi: «Una mazzata, ma daremo tutto»

Fuori il leader e capitano Domizzi, rientrano dalle nazionali giovanili Segre e Zennaro. Fischio d'inizio domani alle 20.45, allo stadio Arechi di Salerno

Serse Cosmi in conferenza oggi

«È stata una mazzata perché non ce l'aspettavamo, ormai avevamo acquisito nel tempo il diritto a dover pensare di essere salvi». Nel corso della conferenza che ha preceduto la gara di andata dei playout di serie B, l'allenatore arancioneroverde Serse Cosmi ha ribadito lo stesso concetto già espresso nel punto stampa precedente al ricorso al Tar, con il quale la società chiedeva non di annullare, bensì di sospendere temporaneamente le due gare fondamentali per la permanenza nella serie cadetta.

RICORSO AL TAR RESPINTO

Cosmi: «Dovremo tirare fuori il meglio»

Domani quindi si gioca, fischio d'inizio allo stadio Arechi di Salerno alle 20.45. Il ritorno è fissato per domenica, ovviamente al Penzo, alle 18. I giocatori dovranno metterci anima e cuore per strappare la permanenza in B, dopo che per oltre due settimane, certi della salvezza, non si sono allenati adeguatamente per affrontare i match più importanti dell'intera stagione. «La squadra non ha vissuto bene questa settimana, - ha aggiunto Cosmi in conferenza - sarei stato preoccupato del contrario, ma allo stesso tempo si è calata in quello che è diventato un obbligo. E necessariamente nel momento in cui scendi in campo devi tirare fuori il meglio di te stesso e la tua voglia di rivalsa».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Squadra senza leader

La squadra, l'allenatore ed il suo staff hanno fatto tutto quanto il possibile: assemblare partite, ritmi di allenamento più intensi, un lavoro specifico che ha aiutato a pensare a quello che sarà poi necessario fare e dare sul campo di gioco. «Questi giorni sono stati fondamentali, - ha aggiunto Cosmi - è emersa la certezza di avere un grande staff vicino a me. Quasi tutti hanno reagito da grandi: mi ricorderò sempre di questo periodo perché i giocatori mi hanno dato l'impressione di essere ragazzi, puliti e veri». Peserà sicuramente l'assenza di capitan Domizzi in campo, «leader della squadra e capace di interpretare e leggere le situazioni», mentre Segre e Zennaro rientreranno dalle nazionali e saranno a disposizione della squadra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento