Lunedì, 2 Agosto 2021
Sport Castello

Il Venezia indica Ferrara come stadio di casa. Ma punta ad adeguare il Penzo in tempo

Il prefetto di Ferrara ha concesso il nullaosta e la società ha comunicato la decisione alla Figc

Lo stadio Mazza di Ferrara (foto Wikipedia, autore Lungoleno)

Il Venezia Fc ha comunicato di aver depositato l’istanza per la deroga a disputare le gare di casa della stagione 2021-22 nello stadio "Paolo Mazza" di Ferrara: entro il 21 giugno, infatti, va indicato alla Figc un impianto che risponda ai criteri infrastrutturali necessari per giocare in Serie A. La scelta di Ferrara è arrivata a seguito del nullaosta concesso dal prefetto locale.

L'obiettivo, però, resta quello di giocare al Penzo, dove intanto la società ha avviato i lavori di adeguamento. Interventi che «proseguono a pieno ritmo», riferisce la società, proprio «con l’obiettivo di disputare la prima gara del prossimo campionato davanti al proprio pubblico». Per giocare a Sant'Elena le partite di Serie A servono, come minimo, l'adeguamento dell'illuminazione e l'incremento dei posti a sedere. I tempi sono stretti ed è possibile che il Venezia cercherà di ottenere che le prime due partite del calendario si svolgano in trasferta, così da guadagnare qualche settimana preziosa per completare i lavori.

Il Venezia Fc intanto «ringrazia la società Spal, il comune di Ferrara, il sindaco di Ferrara Alan Fabbri, il prefetto Michele Campanaro, il questore Cesare Capocasa», oltre al sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, il prefetto Vittorio Zappalorto ed il questore Maurizio Masciopinto «per la disponibilità e la fattiva collaborazione fornita».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Venezia indica Ferrara come stadio di casa. Ma punta ad adeguare il Penzo in tempo

VeneziaToday è in caricamento