Magico Venezia fino ai rigori: tre errori condannano gli arancioneroverdi, passa l'Hellas

Alla roulette dei calci da fermo sbagliano Modolo, il comunque generoso Johnsen e Capello: al turno successivo di Coppa Italia passano i gialloblu

In Coppa Italia il Venezia va a Verona per affrontare l'Hellas: una gara tosta in cui i nostri hanno lottato fino alla fine, perdendo solo alla roulette dei rigori.

La partita

La gara parte vivace e il Verona nel giro di qualche minuto prende il pallino del gioco mentre il Venezia ci prova in contropiede. Senza troppe emozioni per la verità la partita si complica e arriva fino al 40'quando Ilic pesca il jolly e con un tiro bomba infila Pomini. Il Verona prima del secondo tempo costruisce un'altra occasione ma senza fortuna. Nella ripresa il Venezia ci prova da subito con Bjarkason ma è il Verona che, al termine di un'azione corale, trova il raddoppio grazie a Salcedo. Il Venezia però c'è, costruisce e all'84' accorcia le distanze: Johnsen, lanciato in area sulla destra, si libera e da distanza ravvicinata insacca alle spalle di Pomini. La gara si accende e clamorosamente in due minuti cambia volto: all'86', infatti, l'Hellas pasticcia in difesa ed è bravo ancora Johnsen a rubare il pallone e servire al centro Capello, che appoggia in rete. Incredibilmente nel finale il Venezia agguanta i supplementari.

Extra time e rigori

Nell'extra time gli arancioneroverdi sembrano rinvigoriti e schiacciano i padroni di casa. Tanto che al 98' i Leoni trovano addirittura il gol del vantaggio con Modolo di testa da corner. Una gioia strozzata nel secondo tempo supplementare quando i gialloblu trovano il pari: ancora su calcio piazzato, questa volta la palla arriva a Vieira che tira e trova la porta. E' 3-3. Il Verona poi va vicino al poker con Di Marco ma clamorosamente il Venezia riesce a trascinare i più quotati avversari ai rigori. Alla roulette dei calci da fermo il Venezia viene ingiustamente punti dalla sorte: sbagliano Modolo, il comunque generoso Johnsen e Capello. L'Hellas la spunta sulla comunque brava compagine lagunare e passa al turno successivo con il punteggio di 6-4.

Verona-Venezia 6-4

MARCATORI: 40' Ilic, 59' Salcedo, 84' Johnsen, 86' Capello; 98' Modolo, 110' Vieira.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Pandur; Faraoni, Magnani, Empereur; Ruegg, Vieria, Ilić, Lazovic; Barak, Zaccagni; Salcedo

A disposizione: Silvestri, Berardi, Dimarco, Udogie, Terracciano, Cancellieri, Dawidowicz, Bracelli, Pierobon, Amione, Tameze, Colley

All.: Ivan Jurić

VENEZIA (4-3-3): Pomini; St Clair, Cremonesi, Svoboda, Marino; Rossi, Bjarkason, Crnigoj; Capello; Forte, Di Mariano.

A disposizione: Lezzerini, Ferrarini, Vacca, Serena, Aramu, Modolo, Fiordilino, Johnsen, Maleh, Ceccaroni

All.: Andrea Soncin

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento