Volley

Per Alice Pamio l’attesa è finita: la schiacciatrice di Scorzè ritrova l’A1 dopo due anni

Dopo l’esperienza con la Millenium Brescia, la 26enne è stata ingaggiata dalla CDA Talmassons con cui potrà riassaporare una categoria già affrontata nella stagione 2021-2022

La Cda Volley Talmassons Fvg è orgogliosa di annunciare l’arrivo della talentuosa schiacciatrice Alice Pamio. Nata a Camposampiero nel 1998 e cresciuta a Scorzè, porta con sé un notevole bagaglio di esperienza e successi. Alice ha iniziato la sua carriera giovanile nella Libertas Scorzè e a soli 15 anni è stata ingaggiata dalla Bruel Bassano, dove ha esordito nel campionato di Serie B1 nella stagione 2013-14. L’anno successivo si è trasferita al Volleyrò Casal de’ Pazzi, completando il percorso giovanile e vincendo il campionato Under 18. Nel campionato 2016-17 arriva l’esordio in Serie A2 con Pesaro, conquistando la promozione in Serie A1. Continua a giocare in Serie A2 nelle stagioni successive con Montecchio Maggiore, Consolini Volley e Megavolley, con cui ha ottenuto un’altra promozione in Serie A1.

Scorzè fa il tifo per Alice Pamio: la schiacciatrice merita una seconda chance in A1?

Nella stagione 2021-22, Pamio ha giocato in Serie A1 con la Roma Volley e successivamente è tornata in Serie A2 con la Millenium Brescia, di cui è stata anche capitano.  Alice ha anche rappresentato l’Italia nelle nazionali giovanili, vincendo il campionato mondiale Under-18 nel 2015. Nella stagione appena trascorsa, Pamio ha dimostrato ancora una volta di essere un’importante risorsa offensiva, segnando 370 punti in 28 partite, con 33 ace realizzati.

Siamo entusiasti di accogliere Alice nella nostra squadra – ha dichiarato coach Leonardo Barbieri della Cda Volley Talmassons – “La sua esperienza, determinazione e capacità di gioco saranno un grande valore aggiunto per la nostra squadra nella prossima stagione. È una giocatrice completa in ogni fondamentale. L’abbiamo studiata e conosciuta e ci può dare grande equilibrio anche in seconda linea. Ha già giocato in A1 quindi ci può dare quella esperienza del campionato che a noi manca per ora. L’abbiamo sentita molto carica e motivata di venire qua. Il fondamentale dove è più determinante è la battuta e penso possa fare la differenza anche nella massima serie”.

Anche la giocatrice 25enne ha rilasciato delle dichiarazioni dopo l’ufficializzazione della trattativa: “Quando è arrivata la chiamata l’ho vista come una opportunità per alzare l’asticella. La società mi ha contattato e la scelta è stata in realtà molto naturale perché sono emersi tanti obiettivi in comune e per me questo rappresenta il principale stimolo, inoltre sarò molto vicina a casa mia e alla mia famiglia e questo è un altro grande valore aggiunto. Come obiettivo personale ho quello di crescere di livello come giocatrice, sia dal punto di vista tecnico ma soprattutto mentale. Quest’anno mi metterò nuovamente alla prova coi miei limiti e potenzialità e questo per me sarà molto stimolante, per questo non vedo l’ora di cominciare a lavorare! Per quanto riguarda gli obiettivi squadra invece sarà importante raggiungere la salvezza in un campionato di altissimo livello, giocando una pallavolo coinvolgente per tutti i tifosi e gli appassionati, ma soprattutto divertendoci crescendo giorno dopo giorno attraverso il lavoro in palestra tutti insieme. Sono felice che questa opportunità sia capitata proprio adesso perché arrivo con tanta consapevolezza in più rispetto a qualche anno fa, data da stagioni che mi hanno fatto crescere. Cercherò di mettermi a disposizione della squadra e ho tanta voglia di mettermi in gioco. So che la società è ambiziosa e tutti noi vogliamo dare il massimo. Aggiungo anche che non credo che esista il “caso”, quindi vorrei giocarmi questa nuova chance dando tutta me stessa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per Alice Pamio l’attesa è finita: la schiacciatrice di Scorzè ritrova l’A1 dopo due anni
VeneziaToday è in caricamento