rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
VeneziaToday

Nuovo piano di dimensionamento scolastico: da 24 a 17 gli istituti comprensivi

L'assessore comunale alle Politiche educative ha presieduto questa mattina una riunione operativa, a cui hanno preso parte anche il dirigente dell'Ufficio scolastico territoriale di Venezia, Domenico Martino, e i dirigenti degli istituti scolastici cittadini

L'assessore comunale alle Politiche educative ha presieduto questa mattina una riunione operativa, a cui hanno preso parte anche il dirigente dell'Ufficio scolastico territoriale di Venezia, Domenico Martino, e i dirigenti degli istituti scolastici cittadini, in vista dell'entrata in vigore, dal prossimo settembre, del nuovo piano di dimensionamento scolastico, che prevede, tra l'altro, la creazione di 17 istituti comprensivi (in sostituzione dei precedenti 24 tra istituti comprensivi, circoli didattici e scuole secondarie di primo grado).

“La scuola – spiega in una nota l'assessore – è patrimonio pubblico per definizione, e quindi, proprio come 'bene della collettività', deve essere resa sempre più funzionale ed efficiente. Ho chiesto perciò a tutti di lavorare con spirito di squadra per poter dare piena applicazione al nuovo piano: un progetto armonioso, che accorpa le scuole di uno stesso territorio e garantisce agli alunni quella continuità didattica e formativa che rischiava di andare perduta.”

Il nuovo assetto prevede infatti che all'interno di uno stesso territorio ci sia un unico istituto comprensivo che includa tutti i gradi dell'istruzione, dalla scuola dell'infanzia (materne), alla secondaria di primo grado. Ogni istituto comprensivo avrà un unico collegio docenti, che sarà perciò lo stesso per tutti i gradi di istruzione, e un'unica segreteria amministrativa. Il programma didattico sarà pensato e svolto in un'ottica di continuità, anche alla luce dell'eliminazione dell'esame di quinta elementare che, di fatto, ha unificato in un solo ciclo di studi la scuola primaria e la secondaria.
    


“Auspico inoltre – sottolinea ancora l'assessore - che la nuova organizzazione scolastica definita dal piano contribuisca anche a risolvere il grave problema di quei dirigenti scolastici (circa il 40% del totale) che devono svolgere la loro attività in più istituti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo piano di dimensionamento scolastico: da 24 a 17 gli istituti comprensivi

VeneziaToday è in caricamento