MestreToday

Aveva regolare permesso per passare nella Ztl: panettiere riceve comunque 33 multe

Le sanzioni erano state elevate all'artigiano, un 58enne di Martellago, nonostante disponesse di pass temporaneo. Grazie ad Adico il vizio è stato corretto, le multe annullate

Fra aprile e maggio 2017 aveva collezionato 33 multe per il passaggio nella zona a traffico limitato di via San Pio X-via San Rocco. In quei giorni la telecamera lo aveva immortalato continuamente, anche se poi, come sempre, la notifica di tutte le multe gli era arrivata, in due blocchi, a giugno e luglio. Ora, grazie all’intervento dell’ufficio legale dell’Adico, V.M., 58 anni, panettiere di Martellago, si è visto annullare dal giudice di Pace di Venezia tutte le sanzioni, che avrebbero richiesto un esborso superiore ai 3.500 euro.

Aveva un permesso temporaneo

L’intervento dell’associazione ha evidenziato un palese errore da parte del Comune che ha sbagliato a inserire il numero di targa nel sistema computerizzato. Il panettiere, infatti, era in possesso di una regolare autorizzazione temporanea che gli permetteva di passare in quel varco per consegnare il pane. I legali dell’associazione hanno dunque esaminato la documentazione presentata dal socio, fra cui il modulo con l’autorizzazione e il fax che attesta la ricezione della richiesta da parte del Comune. "Nel ricorso - spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Adico - abbiamo evidenziato la totale illegittimità delle sanzioni proprio perché c’era la regolare richiesta da parte dell’artigiano di Martellago e l'approvazione del Comune il quale, costituendosi in giudizio, ha verificato la regolarità del pass temporaneo e ha scoperto l’errore da parte dell’operatore che nell’inserire il numero di targa della vettura ha sbagliato la prima lettera. E così sono arrivate queste 33 multe che, grazie all’ottimo lavoro del nostro ufficio legale, sono state giustamente cancellate".

Problema ztl mestrine

La questione delle ztl mestrine, però, lascia aperti ancora alcuni nodi. In primo luogo, c’è proprio la questione di via Pio X. "È l’unica via del centro in cui permane ancora la ztl - commenta Carlo Garofolini - ed è chiaro che ciò generi molta confusione negli automobilisti. L'amministrazione dovrebbe valutare di aprire anche quella se no l’operazione che è stata compiuta con l’apertura dei varchi rischia di essere un boomerang".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

Torna su
VeneziaToday è in caricamento