menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nessuno la vedeva da 5 giorni, si era uccisa sparandosi al volto

Una 50enne di Carpenedo era irraggiungibile dallo scorso weekend, quando i poliziotti hanno fatto irruzione in casa hanno scoperto la tragedia

Nessuno la vedeva in giro dallo scorso weekend, e una simile assenza non comunicata non aveva mancato di allarmare amici e parenti che, a distanza di qualche giorno, hanno deciso quindi di rivolgersi alla polizia; ma gli agenti, come riporta il Gazzettino, hanno solo potuto far emergere una tragica verità: la 50enne di Carpenedo che nessuno vedeva più da quasi una settimana si era uccisa con un colpo di pistola.

TRAGEDIA IN CASA – Erano giorni che la donna non rispondeva al telefono o al campanello e persino i vicini dicevano di non vederla da tempo, così, allarmato da un comportamento insolito e preoccupante, che non pareva in alcun modo combaciare con le abitudini della 50enne, un suo cugino mercoledì sera ha deciso di chiedere aiuto alle autorità. I poliziotti si sono quindi recati alla porta dell'abitazione a Carpenedo e, dopo aver forzato l'ingresso, si sono trovati di fronte ad una scena da incubo: la donna era a terra, in una chiazza di sangue, l'arma ancora vicino a lei, ma la vita l'aveva abbandonata da tempo. Sul posto sono arrivati i soccorsi del Suem, che hanno constatato il decesso avvenuto almeno quattro giorni prima, e quindi il medico legale. Niente fa pensare ad un'ipotesi diversa dal suicidio: la 50enne si sarebbe uccisa con una colpo al volto, mentre la porta e le finestre erano chiuse dall'interno e la casa in perfetto ordine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento