rotate-mobile
Mestre

Danneggia le auto in sosta, poi prende a calci e pugni i carabinieri

L’uomo, sorpreso ad aggirarsi tra i veicoli parcheggiati a Mestre, è stato portato in caserma. Qui si è scagliato contro i militari

I cittadini lo hanno notato mentre si aggirava con fare sospetto tra le macchine parcheggiate e hanno chiamato i carabinieri. Lui, una volta fermato, ha dato in escandescenza e in caserma se l’è presa con i militari. Li ha aggrediti a suon di calci e pugni, mandandoli all’ospedale. Sono scattate le manette per Swala Iddrissi, trentenne di origini ghanesi, che è stato fermato domenica pomeriggio in via Paganello, a Mestre.

Qui lo straniero avrebbe infranto i finestrini di alcune auto e tentato di aprire le portiere. All’arrivo della pattuglia, è stato visto scrutare all’interno dei veicoli attraverso i vetri e provare ad aprire gli sportelli. Bloccato, è stato portato al comando di via Miranese. Qui sono emersi a suo carico numerosi precedenti  per furto e ricettazione ed è stata rinvenuta e sequestrata la somma di 80 euro, di dubbia provenienza. Nel corso delle verifiche il trentenne,  infastidito dalla presenza dei carabinieri, ha inveito nei loro confronti, per poi colpire tre di loro. I militari sono riusciti, nonostante la violenza dell’uomo e le ferite riportate a seguito della colluttazione, a bloccarlo. I carabinieri feriti  sono stati visitati e medicati  all’ospedale  di Mestre.

I cittadini, vittime dei danneggiamenti delle auto, hanno poi denunciato  l’accaduto. “Nei giorni successivi - spiegano dal comando - le pattuglie continueranno ininterrottamente i controlli di prevenzione e repressione dei reati predatori ed identificazione degli stranieri nel territorio di Mestre”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danneggia le auto in sosta, poi prende a calci e pugni i carabinieri

VeneziaToday è in caricamento