Mestre Bissuola / Via Ugo Vallenari, 31

Vuole strangolarlo sotto gli occhi della figlia nel parcheggio del Prix

Paura venerdì pomeriggio nel park del supermercato di via Vallenari a Mestre. Un 52enne marocchino colpito da testata, poi le mani al collo

Aveva meditato vendetta da un paio d'anni. Anche se è probabile che qualche acceso incontro ravvicinato nel frattempo lo avessero già avuto. Poi ha perso il controllo, e venerdì sera ha accennato a un tentativo di soffocamento del rivale. Non prima di avergli assestato, pare, anche una testata. Per far capire che stavolta era pronto a usare le maniere forti.

Momenti di paura verso le 19.40 di venerdì nel parcheggio del supermercato Prix di via Vallenari a Mestre. Specie per un 52enne di nazionalità marocchina che si trovava nei paraggi del market per delle spese. Con lui, come detto, anche la figlia. Che materialmente avrebbe chiesto aiuto alle forze dell'ordine. Fatto sta che mentre i due stavano uscendo dal supermercato si sono imbattuti nell'aggressore. Una persona che dovevano conoscere molto bene. Intuendo che non era lì certo per dei saluti cordiali.

Subito dalle minacce verbali si passa ai fatti: l'esagitato avrebbe aggredito il suo interlocutore accusandolo di dovergli molti soldi per una questione passata di trasporto di mobili in madrepatria non andata a buon fine. Poi lo avrebbe colpito anche con una testata. Non contento, dopo il colpo assestato, gli avrebbe messo le mani al collo. Per lo sgomento della figlia del malcapitato, che ha avuto comunque la prontezza di riflessi necessaria per tirare fuori il telefono cellulare e chiamare subito le forze dell'ordine. Chiedendo aiuto.

Al momento dell'arrivo delle volanti della polizia, però, del malintenzionato non c'era più traccia. Era fuggito non appena aveva capito che se fosse rimasto nel parcheggio sarebbero potuti essere guai per lui. Il 52enne invece è stato soccorso e accompagnato al pronto soccorso, dove ha potuto ricevere le cure del caso per le lievi ferite riportate nel corpo a corpo. Avrebbe fatto anche il nome di chi lo ha aggredito a quel modo. Ma ora spetterà a lui decidere se procedere con una denuncia o meno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole strangolarlo sotto gli occhi della figlia nel parcheggio del Prix

VeneziaToday è in caricamento