rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Mestre

Lite violenta al parco Albanese durante il festival: uomo colpito con arma da taglio

È successo nella serata di domenica, ultimo giorno del "Buffalo Beer". Ferito portato all'ospedale. Gli organizzatori: «Difficilmente questo parco farà ancora parte del nostro tour in futuro»

Una lite sanguinosa in mezzo alla gente, nel pieno svolgimento del Buffalo Beer festival al parco Albanese di Mestre. È successo nella serata di domenica, attorno alle 23, con centinaia di persone ancora presenti che hanno assistito alla scena: un uomo avrebbe colpito un altro alla gola con un oggetto tagliente, non è chiaro se un coltello o dei cocci di vetro. Il ferito ha riportato un taglio e ha perso sangue, qualcuno ha cercato di tamponare la perdita mentre venivano allertati i soccorsi e le forze dell'ordine. Nel frattempo l'organizzazione ha fermato l'evento.

La polizia è arrivata poco dopo per ricostruire l'accaduto e avviare le indagini. Il presunto aggressore è stato bloccato nelle vicinanze con la collaborazione dei militari della guardia di finanza e messo in stato di fermo. Potrebbe dover rispondere di lesioni aggravate, ma non è escluso che possa essere accusato anche di tentato omicidio. Il ferito è stato soccorso dall'ambulanza e portato all'ospedale per le cure. Non risulta in pericolo di vita. Entrambi sono stranieri, ma sui motivi che hanno scatenato la vicenda non è ancora stata fatta chiarezza. Entrambi saranno sentiti per esporre la propria versione dei fatti.

Si chiude così, nel peggiore dei modi, quella che fino a quel momento era stata una festa per il quartiere e per tutta la città: un festival itinerante molto conosciuto e partecipato che tocca, nei mesi estivi e autunnali, varie località in Veneto e non solo. Domenica era la serata di chiusura a Mestre, dopo quattro giorni di concerti e street food. A quanto pare, il ferimento non è l'unico brutto episodio di questi giorni: i gestori hanno segnalato anche danneggiamenti alle macchine e furti.

Amaro il commento pubblicato dagli organizzatori sulla pagina Facebook: «Ci dispiace moltissimo che il nostro festival a Mestre sia terminato in questo modo. Ci auspichiamo che le istituzioni prendano coscienza del grave problema che affligge questo luogo. Ci teniamo a precisare che siamo arrabbiati con questi personaggi deplorevoli, che hanno rovinato una cosa bella, e deprechiamo ogni strumentalizzazione politica dell’accaduto. Difficilmente questo parco farà ancora parte del nostro tour in futuro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite violenta al parco Albanese durante il festival: uomo colpito con arma da taglio

VeneziaToday è in caricamento