Martedì, 18 Maggio 2021
Mestre Mestre Centro / Via Circonvallazione

"Esplosione all'Umberto I", dopo l'allarme scoperto un senzatetto

Dispiegamento di forze ingente sabato mattina per una allerta lanciata da un cittadino. Alla fine nessuno scoppio ma senzadimora denunciato

L'ex Umberto I

All'improvviso un rumore fragoroso. Di più. Non "rumore" ma "esplosione". E' quella che secondo le forze dell'ordine avrebbe sentito un cittadino (membro del comitato SOS Mestre) che verso le 9 di sabato mattina ha chiamato il 113 allarmato chiedendo un intervento all'interno dell'ex ospedale Umberto I. "Ho sentito un forte scoppio", più o meno queste le parole che avrebbe usato. Sul posto è arrivato quindi un grande dispiegamento di forze dell'ordine: il nucleo Nbcr dei vigili del fuoco con anche l'autobotte, poliziotti delle volanti e del commissariato locale e agenti della municipale. Tutti all'interno cercando di capire cosa fosse accaduto.

Dei segni della deflagrazione, però, nemmeno l'ombra. Il sospetto che non fosse accaduto nulla si è destato subito. Nel momento in cui alcune guardie giurate in servizio di piantonamento in zona non avrebbero lanciato alcun allarme. Nessun boato. E loro erano dalle 6 della mattina in servizio. Tre ore di calma piatta.

Durante i controlli all'interno dell'ex istituto sanitario mestrino, però, un risultato lo si è portato a casa. In un padiglione è stato sorpreso dagli agenti un cittadino di origini tunisine senza fissa dimora. L'uomo è stato quindi identificato e verrà denunciato per invasione di edifici privati. Con ogni probabilità sarebbe stato lui a causare il frastuono buttando giù la porta di un edificio per occuparlo e renderlo la propria "casa temporanea".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Esplosione all'Umberto I", dopo l'allarme scoperto un senzatetto

VeneziaToday è in caricamento