MestreToday

Tributo degli Alpini alla 53. festa della Madonna del Don

Il ricordo dei caduti della campagna di Russia. Corone d'alloro alle lapidi dei caduti al Municipio di via Palazzo. Boraso: «Mestre vi accoglie con il cuore»

Alpini alla festa della Madonna del Don

Tributo degli Alpini a Mestre, alla 53. Festa della Madonna del Don, domenica mattina. È la celebrazione, nella chiesa dei Cappuccini, in ricordo di tutti i caduti della campagna di Russia.

La cerimonia

Diversi momenti istituzionali: prima la presentazione alle autorità cittadine nel Municipio di Mestre dei presidenti delle Sezioni Ana, di Vicenza e Domodossola, che quest’anno offrono l’olio all’icona della Madonna del Don, poi l’alzabandiera in piazza Ferretto, alla presenza delle autorità civili e militari e la deposizione di corone d'alloro alle lapidi dei caduti al Municipio di via Palazzo. Alla messa nella chiesa dei Cappuccini è infine seguita la cerimonia simbolica dell'accensione delle lampade votive all'altare della sacra icona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In prima linea

Una cerimonia molto sentita, che si svolge ininterrottamente in città dal 1966, per ricordare il valore e il sacrificio dei tanti Alpini che hanno perso la vita nella guerra di Russia. «Mestre vi accoglie con il cuore – ha dichiarato l’assessore Renato Boraso, in rappresentanza dell’amministrazione comunale -. A questa Madonna si innalza la vostra fede, ma anche quel sentimento di solidarietà e di amicizia che da sempre contraddistingue voi Alpini. Sempre siete i primi a intervenire durante tutte le calamità naturali che colpiscono il Paese, siete il simbolo dell’unità nazionale. I nostri Alpini non sanno cosa significhi l’egoismo: grazie a voi l’Italia è cresciuta in questi 74 anni di pace».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Tutte le Municipalità al centrodestra tranne Venezia: chi sono i nuovi presidenti

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento