menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Devo controllare l'acqua del rubinetto", falso tecnico la deruba

Il colpo giovedì in via San Donà a Mestre. Un'anziana è stata raggirata e ripulita del portafoglio e dei gioielli che custodiva nella sua abitazione

Aveva studiato il colpo alla perfezione. Un piano preparato nei dettagli, chissà quante volte messo in pratica dal delinquente. Stavolta la vittima di turno è stata un'anziana ultraottantenne residente in via San Donà a Mestre. Giovedì pomeriggio verso le 16.40 il truffatore ha suonato al campanello dell'appartamento della signora, presentandosi come un tecnico dell'acqua. "Signora, devo controllare se non ci sono problemi con i vostri rubinetti", avrebbe dichiarato. Insomma, un esperto in fatto di caratteristiche organolettiche di quanto viene fornito dall'acquedotto. Il delinquente invece non era certo esperto di chimica, bensì di furti.

Una volta che la donna si è allontanata alla richiesta dell'ospite di andare a bloccare l'erogazione dell'acqua, è riuscito a trovare un portafoglio e alcuni gioielli d'oro che la sventurata custodiva in casa. Dopodiché per lui è stato semplice allontanarsi di corsa dall'abitazione facendo perdere le proprie tracce. Con ogni probabilità aveva un complice che lo aspettava all'esterno a bordo di un'auto, per agevolargli la fuga. A chiamare la polizia è stato il figlio dell'anziana, ma nonostante l'intervento delle volanti i controlli hanno dato esito negativo. Tanto più che la derubata non era in grado di fornire una descrizione sufficientemente accurata del volto e dell'abbigliamento del furfante, che è riuscito a intascarsi circa 150 euro in contanti più i gioielli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento