rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Mestre Zelarino

Zelarino: le dicono di essere dei servizi sociali e le rubano 600 euro

Visita indesiderata domenica per una 67enne. La donna ha aperto la porta a una signora sulla quarantina che, con la scusa di controllare le banconote, le ha svuotato il portafoglio

Le hanno fatto credere di essere dei servizi sociali per poi derubarla di circa 600 euro. Ancora un raggiro ai danni di anziani nel mestrino: stavolta a rimanere vittima di truffatori senza scrupoli è stata una 67enne residente a Zelarino. La donna verso le 10.30 di domenica è andata ad aprire la porta dopo che due persone avevano suonato il campanello. Subito una signora sui 40 anni, senza inflessioni dialettali, si è presentata come assistente sociale inviata dalle autorità per controllare lo stato di salute della padrona di casa. La complice, intanto, aspettava in strada a bordo di un'auto.

Nell'abitazione ha luogo un breve dialogo, in cui la sconosciuta avverte la sua interlocutrice di prestare attenzione, perché in questi giorni erano state segnalate molte banconote false: con questa scusa la malvivente si fa mostrare una banconota da 50 euro, cogliendo al volo poi un momento di disattenzione della donna.

 

In un attimo è riuscita a impossessarsi dei 600 euro e allontanarsi velocemente.  In strada l'attendeva la complice, al volante di un'auto dal colore scuro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zelarino: le dicono di essere dei servizi sociali e le rubano 600 euro

VeneziaToday è in caricamento