menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sono io, mi riconosci?", anziano vittima di un abbraccio criminale

Il colpo lunedì mattina in via Col di Lana a Mestre. Un 92enne è stato derubato del portafoglio nell'androne del palazzo dove risiede

Anziani abbracciati e derubati, la lista dei reati di questo tipo si allunga. Stavolta a rimanere vittima delle mire del delinquente di turno, come riporta il Gazzettino, è stato un 92enne finito nel mirino di una donna di circa trentacinque anni e di aspetto distinto che è entrata in azione mentre l'anziano stava mettendo piede nell'androne del proprio palazzo nel quartiere Piave a Mestre.

Il solito piano, messo in pratica chissà quante altre volte. La signora si è avvicinata e con faccia sorridente ha abbracciato il suo interlocutore allle spalle, affermando di essere una vecchia amica. In un lampo quindi la vittima si è ritrovata derubata dl portafoglio che aveva nella tasca della giacca, non potendo far altro che accorgersi di quanto era accaduto nel momento in cui la ladra si è messa a correre via da via Col di Lana. Per alcuni minuti lo sventurato è rimasto come inebetito, sotto shock. A soccorrerlo sono stati i vicini, che l'hanno accompagnato nel suo appartamento somministrandogli dei tranquillanti. Bottino non propriamente ingente: 200 euro in contanti e documenti. Ma tanta paura.

Sul posto è intervenuta una volante del commissariato di via Ca' Rossa, ma sarebbero pochi gli elementi in mano agli agenti. Inevitabile che i residenti sottolineino come in zona non sia certo il primo crimine che viene perpetrato. Spiegando come al calare della sera sia un rischio anche uscire di casa, dovendo guardarsi da prostitute ed episodi di spaccio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento