Mestre Mestre Centro / Via Augusto Murri

Anziano rapinato a Natale trascinato per una decina di metri sull'asfalto

Un 81enne di via Murri a Mestre è stato truffato da una coppia a bordo di un'auto. Dopo il furto del portafoglio la vittima si è aggrappaao al finestrino per poi rimanere disteso in strada

Ingannato, derubato e poi trascinato per una decina di metri con l'auto, una Rover verde, e lasciato sanguinante sull'asfalto. Ferito e privo del portafoglio. Un Natale da dimenticare per un ottantunenne residente in via Murri a Mestre. Poco prima di mezzogiorno era sceso in strada per raggiungere l'abitazione della sorella, distante solo poche centinaia di metri. Avrebbero pranzato assieme, come da tradizione.

A un certo punto il malcapitato è stato avvicinato dall'automobile. A bordo un uomo, al volante, e una donna. Il finestrino si abbassa e l'aggressore spiega in un buon italiano, con modi gentili, di essere straniero e di stare cercando un ristorante.

Poi, conquistata la fiducia del suo interlocutore, chiede di poter vedere una banconota, per capire come fossero fatti i soldi in Italia. L'ottantunenne prende in mano il portafoglio ed estrae una banconota da venti euro, avvicinandola agli occhi della persona alla guida. In un baleno l'altro si impadronisce dei soldi e del portafoglio per poi pigiare il piede sull'acceleratore. Per istinto il derubato si è aggrappato al finestrino rimasto aperto ed è stato trascinato per una decina di metri, per poi rimanere disteso sull'asfalto.

Alcuni vicini hanno assistito alla scena e sono subito corsi per prestare i primi soccorsi al malcapitato, conosciuto in zona assieme alla sorella. C'è chi sarebbe riuscito a segnarsi anche alcune cifre della targa dei fuggitivi, ma per ora le ricerche, coordinate dai carabinieri della compagnia di Mestre, non hanno dato esito. L'uomo, rimasto cosciente, potrebbe essere dimesso nelle prossime ore, anche se desta preoccupazione un brutto ematoma alla testa riscontrato all'ospedale dell'Angelo.

Il portafoglio conteneva 600 euro in contanti, prelevati dal malcapitato nei giorni scorsi per pagare una collaboratrice domestica. Alcune ore più tardi lo stesso è stato ritrovato alla stazione ferroviaria di Mestre, privo di contanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano rapinato a Natale trascinato per una decina di metri sull'asfalto

VeneziaToday è in caricamento