MestreToday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domenica in famiglia o per negozi, cosa pensano i mestrini? VIDEO

C'è chi pensa ai turni di riposo, chi invece vuole gli esercizi commerciali aperti anche durante le festività. "Si può andare a passeggio o fare altro", dicono alcuni, in alternativa allo shopping del fine settimana. Il sindacato Filcams Cgil Venezia: "Una città il cui tempo libero è condizionato dai ritmi imposti dalla grande distribuzione, non ha molto da offrire alla collettività".

 

C'è chi è favorevole al disegno di legge del ministro Luigi Di Maio, sulle aperture domenicali degli esercizi pubblici, e c'è chi lo è a metà, cioè purché sia per mezza giornata e lasci il tempo di ritrovarsi in famiglia o fra amici. "Si può andare a passeggio o fare altro", dicono alcuni, in alternativa allo shopping del fine settimana. Il sindacato Filcams Cgil Venezia: "Una città il cui tempo libero è condizionato dai ritmi imposti dalla grande distribuzione, non ha molto da offrire alla collettività". Ma c'è anche chi assolutemente è favorevole a tenere aperti i negozi 7 giorni su 7, e chi propone più vita all'aria aperta. "Non stiamo parlando - dice Monica Zambon della Filcams Cgil - di servizi pubblici essenziali, ma di catene o società che nella maggior parte delle volte si avvalgono di manodopera femminile. Ci sono famiglie in cui la coppia non riesce a trascorrere del tempo assieme, nel fine settimana, perché i turni sono penalizzanti. Per questo diciamo ben venga il provvedimento, nel rispetto dei diritti di tutti, nel rispetto anche di chi, nel nostro caso, una città come Venezia la vive, e non è turista o commerciante". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento