Mestre Mestre Centro / Via Andrea Costa

Inaugurati a Mestre due appartamenti Ire da assegnare a padri separati in difficoltà

«Questa è una vera e propria emergenza», ha esordito l'assessore Venturini all'inaugurazione di sabato mattina

Sono stati inaugurati sabato mattina due appartamenti dell'Ipav - Istituzioni pubbliche di Assistenza veneziane - in via Costa a Mestre, da dare in concessione a padri in difficoltà dopo la separazione. «Una bellissima novità per Mestre – ha detto l'assessore alle politiche sociali Simone Venturini, che ha partecipato al taglio del nastro –. Questa è un'emergenza sociale sempre più impellente in città e in Italia: mancavano servizi dedicati e oggi ne stiamo introducendo uno».

Si tratta di due appartamenti di grande metratura, restaurati, che Ipav mette a disposizione in un progetto sociale per un'ospitalità temporanea di 6 mesi, rinnovabili di altri 6. «In tal modo - continua Venturini - si viene in aiuto dei padri che, dopo la separazione, possono trovarsi in condizioni economiche precarie, che compromettono anche il rapporto con i figli e che invece è essenziale mantenere». Gli appartamenti possono ospitare fino a quattro padri coi loro figli, ovviamente non in periodo Covid. Al momento l'offerta è limitata a un papà per ogni appartamento. Le abitazioni sono arredate e composte ciascuna da due camere, due servizi igienici, un salotto e una cucina.

«Quella di oggi – ha detto la vicepresidente di Ipav, Laura Besio - è una bella pagina di cooperazione sul territorio per dare una risposta concreta ad una problematica che c'è, è attuale e purtroppo sempre più frequente. Si tratta di una vera e propria piaga sociale che colpisce anche i bambini».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurati a Mestre due appartamenti Ire da assegnare a padri separati in difficoltà

VeneziaToday è in caricamento