menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Area da viale Ancona al quartiere Altobello, foto di archivio

Area da viale Ancona al quartiere Altobello, foto di archivio

Altobello, 3 anni per la bonifica. Opposizione: «Intanto dialogare con la città per il parco»

L'interrogazione a firma Emanuele Rosteghin sottoscritta da tutti i gruppi di opposizione per recuperare il piano di coordinamento preventivo decaduto, con l'area a verde, e il "contratto di quartiere"

Area Italgas in discussione in V Commissione con l'interrogazione del consigliere Dem Emanuele Rosteghin, sottoscritta da tutti i gruppi di opposizione. È stato chiesto sui 140 mila metri quadri di partire dal vecchio piano di coordinamento preventivo del 2010, decaduto, che prevedeva 111 mila metri quadri a parco attrezzato e 26 mila a zona residenziale.

«L'importante - ha detto Rosteghin - è garantire che al centro della lottizzazione ci sia il parco. Chiediamo al Comune che avvii la trattativa con la proprietà e poi coinvolga cittadini, associazioni e categorie in un dialogo per progettare l'area, come già il quartiere di Altobello aveva fatto nel 2000 apportando miglioramenti notevoli alla zona attraverso un processo decisionale partecipato, il "contratto di quartiere». L'assessore all'Urbanistica Massimiliano De Martin ha assicurato che le bonifiche iniziate un anno fa sono in corso e ha detto che ci vorranno ancora tre anni per portarle a termine, con una spesa di 10 milioni di euro a carico del privato, per effetto di un decreto regionale del 2017. La proposta dell’opposizione è che questo tempo venga utilizzato per coinvolgere la popolazione nella discussione e nella progettazione del futuro parco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento