rotate-mobile
Mestre Mestre Centro / Viale Stazione

In treno con 3.500 euro falsi negli slip, il viaggio si ferma a Mestre

Un 30enne marocchino residente a Treviso è stato perquisito dagli agenti della polfer a bordo di un Intercity. Continuava a toccarsi sotto la cintura

Un viaggio non certo di piacere. Visto che negli slip aveva 3.500 euro in banconote false. Un 30enne di nazionalità marocchina residente a Treviso la scorsa notte è stato fermato e identificato a bordo dell'Intercity Notte 774 Napoli - Udine. Alla vista degli agenti della polizia ferroviaria, infatti, ha cercato di evitare i controlli entrando in fretta in uno scompartimento. Una "manovra" che ha insospettito le forze dell'ordine a bordo.

Ai primi accertamenti sembrava tutto a posto: il passeggero infatti era in regola con il permesso di soggiorno e non aveva precedenti penali. Aveva un unico problema però. Continuava a toccarsi sotto la cintura dei pantaloni. La pattuglia di agenti quindi ha pensato a qualche problema di salute, ma la verità è stata svelata poco dopo. Quando la perquisizione è stata "approfondita". Nelle mutande, infatti, c'erano banconote false da 50, 20 e 10 euro. Tutte di pregevole fattura. Difficile anche per le forze dell'ordine capire che erano tutti soldi fasulli. Con ogni probabilità fabbricati e "caricati" a bordo a Napoli (come il tagliando di viaggio testimonia) per poi essere portati a Treviso. Ma il viaggio notturno si è fermato prima. A Mestre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In treno con 3.500 euro falsi negli slip, il viaggio si ferma a Mestre

VeneziaToday è in caricamento