menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In treno con 3.500 euro falsi negli slip, il viaggio si ferma a Mestre

Un 30enne marocchino residente a Treviso è stato perquisito dagli agenti della polfer a bordo di un Intercity. Continuava a toccarsi sotto la cintura

Un viaggio non certo di piacere. Visto che negli slip aveva 3.500 euro in banconote false. Un 30enne di nazionalità marocchina residente a Treviso la scorsa notte è stato fermato e identificato a bordo dell'Intercity Notte 774 Napoli - Udine. Alla vista degli agenti della polizia ferroviaria, infatti, ha cercato di evitare i controlli entrando in fretta in uno scompartimento. Una "manovra" che ha insospettito le forze dell'ordine a bordo.

Ai primi accertamenti sembrava tutto a posto: il passeggero infatti era in regola con il permesso di soggiorno e non aveva precedenti penali. Aveva un unico problema però. Continuava a toccarsi sotto la cintura dei pantaloni. La pattuglia di agenti quindi ha pensato a qualche problema di salute, ma la verità è stata svelata poco dopo. Quando la perquisizione è stata "approfondita". Nelle mutande, infatti, c'erano banconote false da 50, 20 e 10 euro. Tutte di pregevole fattura. Difficile anche per le forze dell'ordine capire che erano tutti soldi fasulli. Con ogni probabilità fabbricati e "caricati" a bordo a Napoli (come il tagliando di viaggio testimonia) per poi essere portati a Treviso. Ma il viaggio notturno si è fermato prima. A Mestre.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento