menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decine di furti in casa tra Friuli e Veneziano, una banda in manette

Tre arresti e un denunciato, tutti albanesi: recuperata refurtiva per un valore di 60-70 mila euro, la base era in un appartamento a Mestre

Erano responsabili di almeno 18 furti in abitazione tra bassa friulana e provincia di Venezia: e si tratta soltanto quelli accertati, ma potrebbero essere molti di più i colpi tentati o messi a segno da una banda di predoni, fermati martedì dai carabinieri della compagnia di Latisana, in provincia di Udine.

L'operazione, scattata i primi di dicembre, ha portato all'arresto di tre cittadini albanesi e alla denuncia di un quarto. Una parte della refurtiva, per un valore di circa 60-70 mila euro, è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari. Due dei malviventi sono stati fermati dai militari nell'area di servizio autostradale A4 di Calstorta: si trovavano con la refurtiva a bordo di un bus sulla tratta Milano - Tirana, intenzionati a tornare in patria perché temevano di essere stati scoperti.

Il terzo era invece già scappato in Francia, da dove è stato estradato con un volo diretto a Fiumicino il 31 marzo, e quindi arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal gip su richiesta del pm Andrea Gondolo. I tre avevano fatto base per le loro scorribande in un appartamento di Mestre. Il quarto malvivente è stato denunciato a piede libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento